Home News Boris, da nove anni di inferno a una vita migliore

Boris, da nove anni di inferno a una vita migliore

CONDIVIDI

boris

Boris è stato vittima di maltrattamenti per nove lunghi anni! Durante tutto questo tempo il San Bernardo è stato infatti chiuso in un recinto di un giardino dei suoi vecchi proprietari senza mai ricevere una carezza nè un qualsiasi segno d’affetto da arte di qualcuno. Non era mai stato curato, aveva le unghie talmente lunghe che spostarsi gli risultava difficile e aveva una grave infezione alle orecchie, inoltra pesava la metà di quanto avrebbe dovuto. Il suo incubo è però finito quando la ‘New Hope Animal Rescue’ si è accorta di lui e lo ha tratto in salvo. La sua storia ha fatto poi il giro dei social ed è arrivata a Eileen e Kerri, dell’associazione ‘Cinque Ports Rescue di Meryl Gardens’, nel Regno Unito, che hanno deciso di prendersene cura. Prima di essere dato in adozione però il cane doveva sottoporsi a un delicato intervento alle orecchie malate: sono state amputate e tutto è andato secondo i piani. Oggi il San Bernardo si è finalmente trasferito dalla sua nuova famiglia a Culcheth, Warrington, e per lui è iniziata una seconda vita dopo nove anni di inferno.