Home News Botswana, allarme avvoltoi: 537 le vittime di avvelenamento -FOTO

Botswana, allarme avvoltoi: 537 le vittime di avvelenamento -FOTO

CONDIVIDI

Strage di avvoltoi in Botswana: sterminio di massa di uno degli animali a rischio di estinzione. Si indaga su alcuni bracconieri attivi in Africa.

Strage di avvoltoi
Strage di avvoltoi in Botswana: numeri allarmanti

Una vera e propria strage nel nord-est africano ai danni di uno dei volatili a rischio estinzione: oltre 500 avvoltoi e due aquile reali sono rimaste intossicate dopo aver mangiato carcasse di elefanti. Dopo la strage i riflettori sono puntati sui bracconieri locali, che potrebbero aver riempito il corpo dei grandi mammiferi di sostanze velenose, proprio per eliminare i suddetti volatili.

Sterminio di avvoltoi: la testimonianza dei media locali

Non resta che raccogliere i resti della strage di avvoltoi che si è verificata nei giorni scorsi in un’area protetta del Distretto centrale del Botswana, in Africa settentrionale: i volatili sarebbero morti per avvelenamento proprio mentre consumavano un lauto pasto, ben tre elefanti. Attirati dalle grandi carcasse degli imponenti animali i rapaci volatili hanno ingerito veleni e sostanze chimiche nocive di cui erano impregnate le carni dei mammiferi. E’ stato il governatore di Gaborone, la capitale del Botswana, a dare la notizia: in queste ore si sta provvedendo alla bonificazione dell’area contaminata. La stampa locale, la Afp, che ha diffuso la notizia della strage ha chiarito che i ranger sono già al lavoro per individuare i responsabili.

LEGGI ANCHE: Strage senza precedenti di elefanti in Botswana: è l’ultima roccaforte in Africa

Strage di avvoltoi: ora si cercano i colpevoli

Strage avvoltoi
Strage di avvoltoi in Africa: partita la caccia ai responsabili

Le autorità africane sono già attive nella ricerca dei responsabili dello sterminio, ma i riflettori sono tutti puntati su un gruppo folto di bracconieri che con tutta probabilità hanno provveduto ad avvelenare gli elefanti proprio per attirare i volatili e sterminarli. Infatti gli avvoltoi sono da sempre tra i principali obiettivi di questi criminali. Probabilmente si tratta di una sorta di vendetta, seppur impari: pare infatti che gli avvoltoi siano di grande aiuto per i ranger locali per la cattura di questi cacciatori.

Stragi animali: i dati preoccupanti degli ultimi anni

Pare che il numero dei volatili uccisi in questi anni sia vertiginosamente aumentato proprio a causa dell’attività illecita di questi cacciatori. I numeri purtroppo lo confermano: 468 avvoltoi dalla schiena bianca (quelli maggiormente a rischio di estinzione), 28 incappucciati, 17 dalla testa bianca, 14 con labbro e infine 10 avvoltoi comuni. I ranger hanno chiesto l’aiuto alla popolazione locale e ai turisti per fermare questo infame sterminio: chiunque notasse comportamenti sospetti ha il dovere di denunciarlo alle autorità. In generale la situazione degli animali ‘a rischio’ in Africa sembra non avere buone speranze di miglioramento: la revoca del divieto di caccia agli elefanti dello scorso maggio ha incrementato l’attività illecita di questi cacciatori senza scrupoli.

Potrebbe interessarti anche: Sos caccia: 50mila levrieri spagnoli uccisi ogni anno- VIDEO

F.C.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI