Home News Brescia, maxi-sequestro di reti illegali per caccia ai volatili

Brescia, maxi-sequestro di reti illegali per caccia ai volatili

CONDIVIDI

rei-roccolo-uccelli

La Guardia di Finanza di Brescia ha posto sotto sequestro ben 700 reti utilizzate per la caccia ai volatili. Il materiale viene installato solitamente nei boschi per catturare diverse specie di uccelli ma la sua messa in commercio, al pari della semplice detenzione, costituiscono un reato. Le Fiamme Gialle hanno sottratto le reti incriminate ad un negozio di Monte Isola e ad un laboratorio in località Sulzano, che affacciano entrambi sulla sponda bresciana del lago d’Iseo. La vendita delle reti illegali avveniva in nero e le stesse si contraddistinguono per essere composte dalla tecnica del roccolo, una particolare conformazione del tessuto in grado di imprigionare i malcapitati animali che vi finiscono dentro, causando spesse volte una morte susseguente ad una lunga agonia. Nei giorni scorsi la celebre trasmissione tv di Canale 5, “Striscia la Notizia” aveva denunciato l’utilizzo di queste reti da caccia illegali nella zona in cui è poi effettivamente avvenuto il sequestro. Gli episodi di violenza nei confronti della fauna volatile poi si sono susseguiti negli ultimi giorni.