Home News Browser, il gatto ‘sfrattato’ ora ritorna a casa

Browser, il gatto ‘sfrattato’ ora ritorna a casa

CONDIVIDI

browser1

Vi ricordate di Browser? E’ il gatto della biblioteca di White Settlement, in Texas, che è stato ‘sfrattato‘ lo scorso giugno da un consiglio della cittadina. Al micio, tanto conosciuto e amato da tutti, era stato assegnato un limite di trenta giorni per trovare una sistemazione (un affido) e lasciare la biblioteca dove viveva da ben sei anni. La decisione aveva scatenato un fortissimo dibattito tra i cittadini e il corpo governativo della città. Quest’ultimo è stato in qualche modo costretto a una nuova riunione il cui responso è stato subito chiaro e univoco: Browser potrà rimanere nella sua biblioteca! A muoversi in prima persona è stato ancora una volta Ron White, il sindaco che si era dichiarato fin dall’inizio contrario alla decisione di ‘cacciare’ il gatto dalla biblioteca. La discussione che aveva portato alla prima decisione su Browser, poi immediatamente rivisitata, era nata dalle lamentele di alcuni che rivendicavano: “Anche io voglio portare il mio animale a lavoro, ma non posso”. In realtà il gattino è riconosciuto da tutti gli abitanti come una sorta di mascotte, discorsi e polemiche di questo tipo stanno a zero. Che dire? Bentornato a casa, Browser.