Home News Bubu, il chihuahua che ha salvato l’anziano padrone dalla morte

Bubu, il chihuahua che ha salvato l’anziano padrone dalla morte

Bubu, il chihuahua salva il suo padrone Rudy Armstrong: l’anziano colto da un ictus è ancora in vita grazie al “veloce” intervento.

bubu chihuahua
Bubu e Rudy Armstrong di nuovo assieme (Foto Facebook)

Quando i nostri amici a quattro zampe decidono che è arrivato il momento di entrare in azione non ce n’è per nessuno. Sono tante le situazioni che posso capitare: dalle più simpatiche a quelle più anguste. Per passare da quelle del tutto divertenti ad altre che contemplano la vita o la morte.

E oggi la vicenda riprende proprio l’ultima situazione poc’anzi descritta: la vita o la morte. Entrambe sono “apparse” nel giro di pochi istanti, ma fortunatamente, di mezzo, c’era proprio un amico a quattro zampe, pronto ad entrare in azione per salvare il suo padrone.

Ti potrebbe interessare anche: India, cane alla disperata ricerca del suo padrone dopo una frana

Bubu, il chihuahua salva la vita al padrone: i due si rincontrano in ospedale tra abbracci e lacrime

chihuahua bubu
Bubu, Rudy e un’infermiera nella clinica di riabilitazione (Foto Facebook)

Rudy Armstrong è il nome dell’uomo, Bubu quello del chihuahua, insieme da molti anni. L’anziano, di 86 anni, vive e passa la sue giornata su una casa galleggiante ad Oriental, comune Usa in Carolina del Nord. Il signore, nel corso della giornata, ha iniziato ad accusare dei malori e cedimenti: “Dopo pranzo mi sono seduto sulla sedia, ho bevuto il mio caffè e mi sono reso conto che non riuscivo più a muovere una mano e un piede”, commenta l’uomo in questione.

Prima una mano fuori uso, poi il piede, poi la situazione è degenerata, fintantoché il signor Armstrong non ce l’ha fatta ad arrivare al telefono per chiamare i soccorsi. L’unico aiuto che poteva arrivare, in quel momento, era dal suo adorato cane, Bubu. E lei non si è fatta attendere. Capendo da subito la gravità della situazione e gli sforzi dell’uomo, ha iniziato ad abbaiare, prima in casa e poi uscendo, arrivando dinanzi agli del gestore del porto. Quest’ultimo ha capito che c’era qualcosa di strano nell’aria ed è corso subito a casa di Rudy. Nel giro di pochi minuti è stato soccorso e ora si trova, in buone condizioni, al centro di riabilitazione Carolina East Health System.

Dopo cinque giorni dall’ictus e dopo una prima fase di smarrimento ha potuto rincontrare il suo amato Bubu, commentando così l’eroico gesto del cane in questione: “Sarei potuto rimanere anche due giorni lì per terra prima, che qualcuno mi trovasse. Bubu mi ha salvato. Nel rivederlo mi son commosso, mi mancava così tanto”.

Una storia a lieto fine, che evidenzia ancora una volta la “follia d’amore” che questi amici a quattro zampe provano nei confronti dei loro veri e propri amici, da amare senza nessuna regola scritta.