Home News Calo animali domestici nelle famiglie italiane

Calo animali domestici nelle famiglie italiane

CONDIVIDI
@Getty images

Sono stati diffusi i date del 29esimo “Rapporto Italia 2017” dell’Eurispes che offre una fotografia sulla società italiana. In questo ambito, emerge anche tema degli animali nelle famiglie per cui si registra un calo significativo del -10%, provocato principalmente dal problema della crisi.

Infatti emerge che il 41% del campione ha rinunciato a prendere un altro animali proprio per una questione economica. Tuttavia, il 33% delle famiglie, una su tre ospita un animale domestico.

Ancora una volta, è il cane l’animale più diffuso nelle famiglie. Infatti, il 62% ha almeno un cane rispetto al 40,88% un gatto. Il dato positivo è che oltre la metà degli esemplari è stato preso dalla strada o in un canile: il 34,4% ha acquistato l’amico peloso in un negozio mentre il 22,1% lo ha preso in un canile o rifugi, il 30,4% ha adottato un animale abbandonato mentre il 31,3% lo ha ricevuto in regalo.

Dal punto di vista dell’impegno economico, la spesa media mensile per i pelosi nell’80% delle famiglie non supera i 50 euro, registrando un aumento del +6,4% rispetto al 2016. Le famiglie hanno però applicato dei tagli per cui il 17,3% di chi ha un animale ha rinunciato alle cure mediche o agli interventi chirurgici costosi, il 15,4% ha ridotto la spesa per i medicinali mentre il 25% ha ridotto le visite veterinarie e il 39% ha acquistato cibo meno costoso.