Home News Angeli dei 4 Zampe Cane abbandonato in canile perché mangiava nella spazzatura

Cane abbandonato in canile perché mangiava nella spazzatura

CONDIVIDI
abbandono cani
Cane abbandonato perché frugava nella spazzatura

Lasciano il cane in rifugio perché mangiava nella spazzatura

Vi sono un’infinità di scuse per abbandonare un cane. Molte delle quali per futili ragioni. Alcune persone hanno abbandonato un cane per un divano nuovo, altre addirittura perché il cane era troppo vivace o perché diventato vecchio.

A questa serie di crudeltà si aggiunge la storia di un esemplare di nome Coby, nella contea di Fairfield, in Carolina del Sud. Coby era terrorizzato, tremava come una foglia dopo che il suo padrone lo ha lasciato in canile perché il cane aveva mangiato nella spazzatura di casa.

“E’ molto spaventato, ma non ha mai ringhiato”, scrive Samira El-Hage, volontaria del canile, pubblicando le fotografie commoventi di Coby che cerca di nascondersi nel box.

Leigh Maddox, fondatrice dell’associazione Compassion For Cats of Delaware, quando ha visto l’appello era commossa.

“Mi ha rubato il cuore, ho subito pensato che dovevano salvarlo e portarlo via dal canile”.

Maddox ha percorso 800 km per recuperare Coby e portarlo sano e salvo presso il rifugio della sua fondazione. Infatti, come molti altri esemplari, anche Coby era a rischio in canile in quanto se non veniva adottato entro un determinato periodo poteva finire nella lista dell’eutanasia.

cane abbandono
Coby terrorizzato in canile

Non solo Coby è stato salvato dall’associazione ma aveva già trovato una mamma adottiva, Olivia Fritz. Quando è sceso dall’aereo Coby era ancora terrorizzato e non rispondeva a nessuno. Solo dopo un mese dalla sua adozione, Coby ha ripreso fiducia nelle persone. Ha ancora paura di uscire ma grazie all’amore e all’affetto della sua nuova padrona, sicuramente riuscirà a superare tutti i traumi.

 

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI