Home News Cane abbandonato, aveva una lettera con se: “Prendetevene cura, io non posso”...

Cane abbandonato, aveva una lettera con se: “Prendetevene cura, io non posso” – FOTO

CONDIVIDI
cane abbandonato
Il cane abbandonato, il realtà è una lei: si chiama Reese e questa è la sua storia

Cane abbandonato con una lettera al collo: “Prendetevene cura, io ho quattro bambini e purtroppo non posso. Amatela come merita”.

Una notizia relativa ad un cane abbandonato non è mai una cosa bella da leggere. Ma a volte un evento simile può fare commuovere ed anche suscitare sentimenti di speranza nei confronti dell’umanità. Molto spesso infatti leggiamo di avvenimenti terribili con protagonisti gli animali. Cose che purtroppo avvengono ad ogni latitudine ed in circostanze da paura. E questi poveri esserini, cani, gatti o altri che siano, restano vittime dell’ignoranza e della crudeltà degli umani. La vicenda della quale parliamo è ben diversa. C’entrano una donna ed una cagnolina. La prima è una madre di famiglia con quattro figli piccoli da accudire. Assieme a loro aveva provato a prendersi cura anche della cagnetta. Ma purtroppo le difficoltà l’hanno travolta, costringendola a prendere una scelta drastica.

Cane abbandonato, l’epilogo è stato felice

La donna ha dovuto per forza di cose abbandonare il suo quattrozampe. Ma nel farlo ha voluto lasciare accanto a quest’ultimo una lettera molto toccante. Una lettera nella quale spiegava il perché del suo comportamento ed in cui ha chiesto a chiunque avesse deciso di accogliere la sua Reese – questo il nome dell’animaletto – di trattarla come meglio non si potrebbe fare. “Mi auguro che chiunque trovi la mia Reese sappia prendersene cura al meglio. La amo moltissimo, ma purtroppo non ho tempo per badare a lei, avendo 4 bambini ai quali pensare. Non posso più tenerla con me”.

Il cane abbandonato è stato ritrovato in un prato con il messaggio con se. La vicenda è accaduta nella cittadina americana di Fayetteville. Ad accoglierla è stata una anziana del posto. Dopo essersi accorta della lettera, quest’ultima non ha esitato a prendere Reese con se, anche se solo provvisoriamente. Infatti anche lei non aveva modo di poterla tenere in casa. Era stato così avvertito un locale rifugio per cani. Ma alla fine l’anziana ha scelto di fare qualche sforzo necessario pur di prendersi cura della cagnetta per sempre. Reese ha 13 anni ma mostra una piacevole indole giocosa ed è sempre molto allegra.

A.P.