Home News Cane adottato a 18 anni, per i vecchi proprietari “era stupido” –...

Cane adottato a 18 anni, per i vecchi proprietari “era stupido” – FOTO

CONDIVIDI

Molte volte emerge anche con una certa urgenza la problematica relativa alle difficoltà nelle adozioni di cani anziani. Più Fido è in avanti con gli anni e più diventa difficile che possa lasciare il suo status malinconico di trovatello per provare la felicità e l’amore che merita. Infatti la richiesta nei canili e nelle strutture di accoglienza per quattrozampe è molto spesso rivolta ai cuccioli o comunque agli esemplari di massimo qualche anno di età. Ma ha fatto eccezione questa volta, e non senza felicità, Figgy.

Si tratta di un barboncino nano che è cieco e senza denti, il quale era stato abbandonato in un canile di San Francisco, in California. I responsabili del canile ‘Muttville Senior Dog Rescue’ hanno fatto sapere che, nonostante i suoi ben 18 anni, che per un cane rappresentano un periodo della loro vita ormai molto avanzato, Figgy è stato adottato. La notizia ha davvero destato la sorpresa e lo stupore dei dipendenti della struttura.

Cane adottato, aveva 18 anni e diversi difetti fisici. Per questo era stato abbandonato

Il cane in questione era stato portato lì perché semplicemente non piaceva più ai precedenti proprietari. Lo trovavano “stupido” oltre che di aspetto sgradevole, come riportato esattamente nella scheda redatta da quelle persone che evidentemente non vedevano l’ora di disfarsi di Figgy. “Ha l’artrosi, ed in seguito ad un incidente ha perso i denti oltre che la vista. Il proprietario afferma che l’animale è stupido, a lui ed alla mogli non piace”. Per fortuna al Muttville Senior Dog Rescue, Figgy ha trovato delle persone che gli hanno fatto capire di volergli del bene, nonostante gli inestetismi.

E la storia di questo cucciolone un pò troppo in là con gli anni è diventata virale riscuotendo un certo seguito sul web, fino a giungere alle orecchie di Eileen, una donna esperta di cani che si è convinta ben presto ad inoltrare una richiesta per adottarlo. Un’altra vicenda con protagonista sempre un cane è avvenuta in Brasile qualche giorno fa: qui Tina, una cagnetta, si è gettata dal terzo piano a causa dei botti di fine anno, ma è successo qualcosa di inaspettato.

A.P.

Fotogallery