Home News Cane anziano e sporco: lo portano in canile per farlo sopprimere

Cane anziano e sporco: lo portano in canile per farlo sopprimere

CONDIVIDI
maltrattamento cani
Cane portato in canile per essere soppresso

Anziano e malato, lo portano in canile per sopprimerlo

Non importa che sia stata per anni in casa, presente in ogni momento della vita di una famiglia. Ormai era diventata anziana e malata. Non era più necessario prendersi cura di lei. Richiedeva “troppo tempo”, meglio, lasciarla marcire. Fino all’ultimo, l’indifferenza nei suoi riguardi è stata tale che i proprietari non volevano neanche spendere i soldi per portarla dal veterinario. Così hanno preferito portare la piccola Sylvia, una Yorkshire terrier, al canile per farla sopprimere.

Quando si sono presentati al canile, il personale è rimasto scioccato dalle condizioni della povera cagnolina. Vittima di un’ingiustizia, di una crudeltà senza pari. I padroni non solo si voleva sbarazzare di lei, ma avevano anche chiesto, di sottoporla all’eutanasia. Una condanna senza via di fuga.

Anziché obbedire alla richiesta dei proprietari, lo staff del canile si è messo in contattato con l’associazione animalista Rescue Dogs Rock NYC per chiedere aiuto.

“Hanno detto che quella anziana esemplare aveva ancora tanto da dare prima di essere sepolta”, ha commentato Stacey Silverstein, co-fondatrice dell’associazione.

Per lo staff della Rescue Dogs era impossibile resistere ad una richiesta di aiuto così straziante per un cane anziano che non meritava di certo quel destino infame.

Maltrattamenti cani

La cagnolina è stata presa in cura presso l”associazione e trasferita in una clinica veterinaria. Denutrita e disidratata, presentava una brutta infezioni agli occhi. Fortunatamente non aveva patologie gravi. Solo condizioni di degrado e di sporcizia.

Dall’aspetto in cui era Sylvia, è stato chiaro per i volontari che la piccola yorkshire fosse stata trascurata per anni.

Maltrattamenti e negligenza non possono essere nascosti. Molto probabilmente non ci saranno gli estremi per denunciare i proprietari di Sylvia.

Per i volontari, la cosa più importante è stato mettere in salvo la yorkshire, curarla per poi trovarle un’adozione. Donare a questa cagnolina un po’ di gioia e serenità negli ultimi anni della sua vita è la priorità dei volontari. Una creatura vittima dell’indifferenza. Casi all’ordine del giorno, esempi dell’orrore di cui sono capaci gli individui.

La domanda è sempre la stessa: come si può ridurre un cane in queste condizioni?

C.D.