Home News Cane avvelenato dopo aver ingerito un fungo velenoso

Cane avvelenato dopo aver ingerito un fungo velenoso

Un cucciolo muore dopo aver ingerito un fungo velenoso

cane fungo velenoso

Due casi nell’arco di pochi giorni, hanno iniziato a preoccupare i proprietari dei cani a Victoria, in Australia. Il clima umido e le piogge hanno infatti contribuito alla crescita di funghi anche nei centri abitati. Questo comporta maggiori rischi per gli animali domestici esposti a pericoli anche letali per l’ingestione di alcune specie di funghi.

A farne le spese, un cucciolo di Springer Spaniel di appena 4 mesi. L’esemplare di nome Luna, alla scoperta del mondo circostante aveva assaggiato un fungo spuntato nel giardino di casa.

Nell’arco di pochi giorni, l’esemplare è morto per avvelenamento e per la piccola Luna non c’è stato nulla da fare. Il padrone, Peter Ronald,  devastato dalla perdita di Luna ha condiviso un post sui social media per avvertire i cittadini, proprietari dei cani sui rischi ai quali vanno incontro.

“E’ morta pochi giorni dopo aver ingerito un fungo velenoso nel giardino di casa”, scrive la padrone, sottolineando che il giardino era recintato e Luna era libera di entrare e uscire di casa. Quando portava a passeggio la piccola Luna riusciva a tenerla sotto controllo al guinzaglio. Mai e poi mai avrebbe pensato che potesse accadere in giardino.

“Si è ammalata e non sapevamo come. Non sapevamo che avesse mangiato i funghi. Quando l’abbiamo portata dal veterinario, ormai era troppo tardi”, ha dichiarato l’uomo. Dopo la morte di Luna, Peter ha trovato alcuni funghi velenosi in giardino, scoprendo il motivo che ha portato alla morte il suo cucciolo. Per questo ha deciso di diffondere la storia di Luna per ricordare i rischi ai quali sono esposti i cani anche nel giardino di casa.

Nella stagione autunnale il rischio è molto elevato anche in Italia.

Funghi velenosi per cani

Ci sono diverse specie di funghi velenosi per i cani. Le specie più velenose contengono la sostanza alcalina ciclopeptidi. Tra questi, l’Amanita phalloides sono una varietà molto tossica sia per gli animali domestici che per le persone. E’ stato registrato ben il 30% di mortalità tra le persone dopo l’ingestione del fungo.

Le autorità hanno evidenziato come la presenza del fungo sia dovuto alle precipitazioni, invitando i proprietari alla massima cautela nei parchi pubblici, sui prati, nei boschi o addirittura anche alla presenza di questa specie al bordo delle strade.

I primi sintomi di avvelenamento dopo l’ingestione di funghi velenosi sono: vomito, diarrea, diarrea con presenza di sangue. Questo provoca un insufficienza renale ed epatica e in pochi casi gli animali riescono a sopravvivere.

Leggi–> Il cane mangia i funghi nel prato: cosa può succedere?

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI