Home News Cane trovato insanguinato e con la bocca chiusa con un nastro adesivo

Cane trovato insanguinato e con la bocca chiusa con un nastro adesivo

CONDIVIDI

Gli agenti di polizia di Lee stanno cercando il proprietario di un cane trovato insanguinato e con la bocca chiusa con un nastro adesivo.

cane bocca chiusa
(Facebook)

Gli agenti della polizia della contea di Lee stanno cercando la persona che ha usato del nastro rosso per fissare la bocca di un cane. Ancora una volta, ci troviamo di fronte a un caso terribile di maltrattamenti di animali domestici, cani in particolare. Appena qualche giorno fa, un Golden Retriever di nome Bobby, che è stato trovato abbandonato a Seoul, in Corea del Sud, aveva la bocca aperta e il piede davanti rotto. Chi ha abusato del cane, gli ha aperto gli angoli della bocca, procurandogli dei tagli che lo facevano sembrare Joker, acerrimo nemico di Batman.

Per approfondire –> Il trauma nel cane: dall’abbandono agli abusi e maltrattamenti

Cane vittima di abusi: l’autore del gesto è pericoloso

Ci troviamo ora davanti a un altro evento traumatico che ha per protagonista un povero cane: questi, un Florida Cur maschio, è stato trovato mentre vagava per i cortili delle case sul blocco 3200 della 42nd Street SW a LeHigh Acres. La bocca del cane era stata sigillata con nastro adesivo rosso. Gli agenti di polizia dicono che il cane stava ansimando, sbavando e, a quanto riferito, soffocando. Il cane era disidratato, malnutrito e sanguinante per le ferite alla gamba anteriore sinistra e al torace.

“Una persona che è in grado di fare questo a un animale, in seguito può farlo con un essere umano”, ha detto lo sceriffo della contea di Lee Carmine Marceno. Non è raro del resto che vi sia un legame tra abusi e violenze sulle persone e quelli commessi su animali. Laura Ahearn, di Parents for Megan’s Law, ha sottolineato in un’intervista di qualche tempo fa: “Oltre la metà di coloro che commettono reati sessuali su uomini maschili e reati sessuali su donne e quasi il 40 per cento di chi compie reati sessuali su minori hanno ammesso di avere rapporti sessuali con animali”. L’animale salvato in Florida è ora sotto le cure di un veterinario e si sta riprendendo bene, ma gli agenti di polizia lanciano un appello affinché venga individuato chi ha compiuto quel brutale gesto.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI