Home News Angeli dei 4 Zampe Cane deformato: ha la bocca nell’orecchio

Cane deformato: ha la bocca nell’orecchio

CONDIVIDI

Ha i denti nell’orecchio, un cane malformato abbandonato

malformazione cane
Cane malformato

Una femmina di 5 anni, una pit bull di nome Toad ha conquistato il cuore di migliaia di persone. In primis, quello della sua padrona, Heather Hernández, fondatrice dell’associazione Mutt Misfits, che si occupa di recupero e tutela degli animali.

La dolce Toad venne abbandonata e recuperata vagante per le strade da una volontaria che portò il cane presso il rifugio della Hernandez.
“Inizialmente ha mostrato molta aggressività, ma una volta che io e lei ci siamo conosciute, è svanita. Dopo il suo test di ammissione al rifugio, il veterinario in merito alla malformazione, pensava che avesse due orecchie. Dopo aver fatto le radiografie, è invece emerso che ha solo un orecchio e due bocche”.

Una fatto davvero raro e alquanto sconvolgente. La dolce Toad aveva una deformazione per cui presentava una seconda bocca in un orecchio da dove spuntavano un paio di denti e vi è la produzione di saliva.

“Abbiamo subito capito che era molto diversa dalla maggior parte dei cani”, ha ammesso la giovane donna.

Secondo quanto riferito dal veterinario, “i denti che spuntano dalle orecchie sembrano essere attaccati dal cranio”.

Al momento, non è dato sapere se questa malformazione porterà a problemi nel futuro. “Per ora la prendiamo con calma”, ha dichiarato la volontaria che ha deciso di adottare la dolce Toad.

La bocca nell’orecchio non è del tutto formata. Non ha una mascella, quindi non si apre e non si chiude. Da quell’orecchio, Toad non sente i rumori. Inoltre, pare che abbia un problema con le cavità nasali per cui non sente neanche bene gli odori. “La struttura interna della testa è piuttosto caotica”, ammette la Hernandez.

Fortunatamente, nonostante le problematiche, Toad ha una vita abbastanza normale.

Tuttavia, nonostante tutte le loro differenze, il cane vive una vita abbastanza normale, ha detto Heather.

La storia di Toad è stata condivisa da Heather per far capire alle persone che “un animale non deve essere perfetto per essere l’animale domestico ideale”.

Non a caso, attraverso l’associazione, la giovane donna contribuisce a salvare non solo animali feriti e abbandonati, ma soprattutto esemplari con patologie particolari, per i quali è difficile trovare sempre un’adozione.

Ecco il post di Heather:

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.