Home News Cane chiuso in auto: non è maltrattamento, gli animalisti non sono d’accordo

Cane chiuso in auto: non è maltrattamento, gli animalisti non sono d’accordo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:05
CONDIVIDI

Cane in auto, a Cagliari il caso che fa discutere. Lasciato in auto con i finestrini chiusi e senza cibo, per i vigili è in buone condizioni di salute

Cane guarda dal finestrino (Foto Pixabay)
Cane guarda dal finestrino (Foto Pixabay)

Una situazione allarmante che ha fatto scattare nell’immediato una denuncia. A Cagliari, un cane di piccola taglia è rinchiuso da vari giorni dentro un mini van con porte e finestrini completamente chiusi. Il cane non può né mangiare né bere. Il portavoce di Alleanza Popolare Ecologista (Ape),Rinaldo Sidoli, si scaglia contro la polizia municipale di Cagliari. Sidoli ha ritenuto inaccettabile la risposta degli agenti nei confronti di una volontaria dell’associazione intervenuta per liberare l’animale: “Il cane può restare in auto poiché non ci sono gli estremi per ritenerlo un maltrattamento.”

Cane in auto, opinioni contrastanti

Cane triste (Foto Pixabay)
Cane triste (Foto Pixabay)

La risposta delle forze dell’Ordine ha trovato conferma nelle parole del veterinario che ha fatto il sopralluogo con i vigili, constatando la situazione. Tramite l’operazione citata il veterinario ha accertato le buone condizioni di salute del cagnolino, bloccando l’intervento della municipale che avrebbe dovuto affidare l’animale ad un canile. Gli animalisti insorgono e non sono d’accordo. Tuttavia, sono ancora in corso ulteriori accertamenti per valutare bene la situazione.

Il caso di Cagliari non è il primo a verificarsi, sono tante le notizie di abbandono o dimenticanze che giungono dal mondo e spesso con risvolti tragici. L’irresponsabilità e un affetto non sincero sono gli aspetti principali che determinano il gesto citato. Un cane ad esempio è stato lasciato solo in auto dal padrone per andare in spiaggia, per giunta, in estate. Un altro episodio ancora è avvenuto in Trentino e ha riguardato una signora che ha lasciato il suo cane nel veicolo, giustificando l’azione con la frase “Fuori era nuvoloso“, per non evidenziare troppo, le alte temperature che versavano al di fuori del mezzo di trasporto. Per fortuna, il cagnolino è stato scovato in tempo e la permanenza di pochi minuti, ha evitato il peggio.

Casi del genere devono farci comprendere l’importanza delle attenzioni da riservare al nostro amico a quattro zampe, che non devono mai essere date per scontate. In gioco c’è la vita di un adorabile essere vivente.

Leggi anche:

B.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI