Home News Cane lasciato in auto. Agente costringe il proprietario a subire lo stesso...

Cane lasciato in auto. Agente costringe il proprietario a subire lo stesso trattamento

CONDIVIDI

cane auto

In vista del caldo estivo si moltiplicano in tutto il mondo gli appelli ai proprietari dei cani di stare molto attenti a lasciare il proprio animale in auto. Ogni anno si registrano centinaia di casi in cui i 4zampe rimangono vittime di un colpo di calore perché il loro padrone li aveva lasciati in macchina.

Ecco perché vi riproponiamo una vicenda accaduta lo scorso anno, nel mese di luglio e che nell’Ohio ha suscitato non poche polemiche. Nel parcheggio di un centro commerciale a Strongsville un agente della polizia ha notato un povero cane che era in auto senza finestrini aperti e sotto al sole. Dopo aver messo in sicurezza l’animale, l’agente ha atteso l’arrivo della proprietaria, costringendola a stare in auto circa 12 minuti nelle stesse condizioni in cui aveva lasciato il suo cane.

“Può aspettare all’interno dell’auto con i finestrini chiusi, visto che non è troppo caldo”, ha detto l’agente.

La donna è rimasta alquanto sorpresa e si è lamentata accusando l’agente di aver abusato del proprio ruolo. Ad ogni modo alla signora è andata piuttosto di lusso in quanto l’agente poteva provvedere a multarla per maltrattamento di animali. Dal canto suo, anche se il gesto dell’agente non era legittimo, l’Associazione dei veterinari ha approvato quanto è stato fatto per evidenziare i pericoli che corrono i nostri 4zampe quando vengo lasciati in auto. In questo caso, nel giro di una decina di minuti, all’interno dell’abitacolo si erano formati ben oltre 30 gradi.

Recentemente, un cane di razza boxer è deceduto in Inghilterra e sono numerosi i casi in cui vengono salvati in extremis i nostri cuccioloni che soffrono in modo particolare il caldo. Non a caso, nel periodo estivo, viene suggerito di uscire con l’acqua e una ciotola, per aver modo di idratare costantemente l’animale.