Home News Cane legato e gettato di peso all’interno delle mura di un cimitero

Cane legato e gettato di peso all’interno delle mura di un cimitero

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:03
CONDIVIDI

Cane legato e gettato oltre la recinzione del cimitero Comunale, un gesto crudele accaduto nei pressi di Benevento.

Cane legato e lanciato oltre la recinzione del cimitero
Cane legato e lanciato oltre la recinzione del cimitero (Foto Facebook LNDC)

Arpaise, nel piccolo paesino nei pressi di Benevento, è stato denunciato dalla Lega Nazionale per la Difesa del Cane un fatto veramente allarmante.

Un atto di crudeltà inaudita nei confronti di una piccola cagnolina di razza meticcia che in mattinata è stata legata con dello spago per poi essere gettata di peso all’interno della recinzione del cimitero comunale.

Potrebbe interessarti anche :Cucciolo di cane abbandonato sui binari di un treno

L’abbandono del cane legato per le zampe e lanciato oltre la recinzione

Cane legato e lanciato oltre la recinzione del cimitero
Cane legato e lanciato oltre la recinzione del cimitero (Foto Facebook LNDC)

Alla piccola erano state legate le zampe anteriori immobilizzandola, un gesto osceno e insensato che è stato immediatamente denunciato dal custode del cimitero che ha prontamente contattato il servizio accalappiamento cani.

La cagnolina appena ritrovata, è stata immediatamente soccorsa dal ragazzo che è rimasto scandalizzato dalle modalità dell’abbandono e ha portato la malcapitata presso l’Asl Veterinaria, dove i medici hanno  prontamente visitato la cagnolina che atterrita dall’abuso appena subito è rimasta completamente immobile, terrorizzata da quello che le stava accadendo.

Momentaneamente è stata trasferita nell’ambulatorio per accertare le sue condizioni di salute e successivamente sarà trasferita presso il canile, motivo per il quale la Lega Nazionale per la Difesa del Cane sezione di Benevento ha elargito la necessità di uno stallo momentaneo per far si che la piccola non venga rinchiusa nella gabbia di un canile dato lo shock subito.

Su Facebook è infatti stata postata una foto che attesta le drammatiche condizioni  in cui riversava la piccola dopo la crudeltà del suo aguzzino. Molto probabilmente la cucciola  ha subito molti abusi nell’arco della sua breve vita ed  è rimasta scioccata della modalità del suo terribile abbandono.

Per lei infatti è stato lanciato l’appello per una celere adozioni, la cagnolina che pesa all’incirca 15 chili è giovane e dopo le violenze che ha subito non merita di passare il resto della sua vita in un canile.

Sul post pubblicato sul social Facebook si può infatti leggere :“Aiutateci a trovare uno stallo su Benevento e provincia in attesa di adozione”.”Dobbiamo assolutamente salvarla, aiutateci”.

🔴STALLO URGENTE O ADOZIONE 🔴Crudeltà, malvagità e violenza sono state messe in atto questa mattina da qualche…

Pubblicato da Lega Nazionale per la Difesa del Cane Sezione di Benevento su Sabato 29 agosto 2020

L.L.