Home News Cane malato, una forma gravissima di rogna l’ha quasi ucciso – FOTO

Cane malato, una forma gravissima di rogna l’ha quasi ucciso – FOTO

CONDIVIDI

Cane malato salvato da una associazione animalista. Versava in gravissime condizioni a causa della rogna.

È incredibile quello che alcune persone sono in grado di fare a degli animali innocenti. Il team di ‘Rescue Dogs Rock’ con base a New York ha salvato un cane malato. Si tratta di un cucciolo moribondo, affetto dal peggior caso di rogna mai visto. Per curarlo si sta facendo leva anche sulla generosità delle persone, con l’istituzione di una campagna fondi. Il cucciolo salvato, una femminuccia, è stato chiamato Penny. L’hanno trovata in un parco pubblico di Dallas, una delle città più grandi degli Stati Uniti, in Texas. La rogna era in uno stato molto avanzato ed i soccorritori hanno detto che la pelle del cagnolino era tutto un pus rosso e trasudante. L’animaletto, di circa 4 mesi di età, è stato ricoverato da un veterinario in tutta emergenza all’inizio di questa settimana. E tutto è stato fatto appena in tempo.

Penny è debolissima e riesce a malapena a tenere alzata la testa. Appare anche molto spaventata da tutto ciò che la circonda. Il team Rescue Dogs Rock sta facendo tutto il possibile per cambiare il futuro di questo piccolo esserino e mostrarle che le persone sono gentili e che essere un cucciolo è una cosa meravigliosa. Il Rescue Dogs Rock NYC stima che le spese mediche per Penny ammontino a diverse migliaia di dollari e chiedono donazioni di qualsiasi importo. Purtroppo, molti cani come Penny finiscono abbandonati e vanno incontro alla triste fine della eutanasia.

Cane malato, tanti casi finisco nel peggiore dei modi

In media ogni giorno 5.500 cani vengono eutanizzati nei rifugi di tutta America. E ad essi vanno aggiunti tantissimi gatti, che non fanno che accrescere questo numero. Per evitare casi come questo, anche le persone che hanno animali domestici possono contribuire a fare qualcosa. Bisognerebbe sempre assicurarsi che tali animali siano sterilizzati o castrati per aiutare a controllare la popolazione di animali domestici. Poi sarebbe bene scegliere il proprio nuovo amico adottandolo nel più vicino rifugio. All’inizio dell’anno un altro cane era stato trovato in condizioni altrettanto critiche. E tutto è successo qui da noi in Italia. L’animaletto era stato abbandonato malato all’interno di uno scatolone di cartone.

A.P.