Home News Cane morto lasciato nel cestino della spazzatura, aveva solo 4 mesi

Cane morto lasciato nel cestino della spazzatura, aveva solo 4 mesi

CONDIVIDI

cane ferito

La associazione animalista britannica ‘RSPCA‘ ha avviato un’indagine dopo che un cucciolo di quattro mesi è stato trovato morto in un contenitore pubblico dove si raccoglie la spazzatura. Il corpo del cane, appartenente alla razza Staffordshire Bull Terrier, era del tutto ricoperto di sangue su tutto il collo ed il viso, ed a trovarlo è stato un passante a Wilton Street, Newcastle-under-Lyme, martedì scorso. Lo sfortunato cane ucciso aveva il collo ed una gamba rotte oltre ad uno svariato numero di lesioni e ferite di varia natura lungo tutto il corpo. È anche stato possibile constatare che non era dotato di microchip, quindi i funzionari non sono stati in grado di rintracciare una persona che potesse essere individuata come l’eventuale proprietario.

L’ispettore John Groarke che segue questo caso ha confermato il tutto, dicendo che l’inchiesta in corso intende arrivare fino in fondo per trovare i responsabili. “Le ferite indicano che il cucciolo è andato incontro ad una fine violenta, probabilmente dopo essere stato attaccato da un altro cane. Il suo corpo era avvolto in un tessuto nero e rosa ed è stato inserito in una scatola, prima di essere collocato nel cestino dei rifiuti. Siamo ansiosi di scoprire cosa è successo a questo povero cane moto e stiamo sollecitando chiunque abbia qualche informazione utile all’indagine a contattarci”.

Cane morto lasciato nel cestino della spazzatura, non è il solo caso di maltrattamenti

Un altro episodio che ha decisamente dello sconvolgente riguarda la povera Bitty Boo, una cagnetta che era stata rinchiusa all’interno del frigorifero da un giovane che avrebbe dovuto invece prendersene cura. Il ragazzo aveva accettato la richiesta da parte di una sua amica di prendersi cura dell’animaletto, per poi scagliarsi contro di esso in maniera brutale ed immotivata. È stato accusato di averle spruzzato contro dell’acqua bollente e di averla rinchiusa in frigo, tutte cose delle quali lo stesso maniaco si è dichiarato colpevole. Ora Samuel, questo il suo nome, è stato arrestato ed il giudice lo ha condannato per maltrattamento di animali. Per tornare libero sarà costretto a trovare la bellezza di 5mila dollari allo scopo di potersi pagare la cauzione.