Home News Cane muore dopo aver mangiato un chewingum con dolcificante

Cane muore dopo aver mangiato un chewingum con dolcificante

Cane muore per aver mangiato un chewingum con dolcificante artificiale

cane xilitolo avvelenamento
Cane sta male

Perdere un cane è sempre un dramma. Il dolore e il vuoto sono incolmabili. In alcuni casi si tratta d’incidenti per cui è sempre più difficile perdonare se stessi nel non aver protetto il proprio fido.

Una famiglia di Littleborough, Greater Manchester nel Regno Unito, Kirsty e Dave Lanyon è rimasta devasta per la morte del cane Wiston di soli tre anni. Il giovane labrador è deceduto per aver mangiato un chewingum con dolcificante artificiale a base di xilitolo vicino ad un cestino della spazzatura per strada.

Una sostanza contenuta in diversi alimenti come anche nel pane, che si rivela letale per i nostri compagni a 4zampe.

Leggi anche–>Cane muore dopo aver mangiato del pane tossico, la protesta della proprietaria

Dopo aver notato che il cane stava male, la coppia lo ha subito portato dal veterinario. La diagnosi è stata funesta. Il cane stava morendo per avvelenamento da xilitolo che ha provocato un crollo di glucosio nel sangue.

La morte di Winston ha colpito la giovane famiglia e la figlia della coppia Amelia di 4 anni per la quale Winston era un fratello.

La bambina infatti continua a chiedersi perché Winston sia andato in paradiso e l’abbia lasciata. Per sensibilizzare e informare le persone sui rischi provocati dallo xilitolo, la coppia ha diramato un post sui social, raccontando la storia drammatica di Winston.

“Tutti i proprietari di cani devono essere consapevoli dei pericoli dello xilitolo e di come sia presente in molti alimenti confezionati come i brownies o dolci, la pizza, il dentifricio, pasta, burro di arachidi. Sicuramente è presente in tutti gli alimenti in cui viene indicato che sono senza zucchero. Spesso la sostanza xilitolo non viene indicata con il suo nome ma con l’etichetta zucchero alcool”, scrive la coppia condividendo la foto di Winston.

“In memoria del nostro cane, controllate nei vostri armadi tutto quello che potrebbe essere pericoloso per il vostro cane. Tenetelo d’occhio anche fuori se mangia qualcosa per strada”.

La coppia ha poi spiegato di non essere al corrente di questo pericolo. Dopo essere tornati dalla passeggiata, nell’arco di 30 minuti, Winston ha iniziato a vomitare per poi collassare.

“Le parole non possono descrivere cosa abbia significato perderlo ma se possiamo aumentare la consapevolezza dei pericoli dello xilitolo, è una magra consolazione”, conclude la coppia-

Secondo quanto riferito da un portavoce della RSPCA, società di protezione e tutela degli animali britannica, “lo xilitolo è un dolcificante a basso contenuto calorico ed è usato come alternativa allo zucchero. È anche noto come E967 e può essere comunemente usato in cottura. Si trova anche regolarmente nelle gomme da masticare, dentifrici, collutori, integratori vitaminici senza zucchero e nel burro di arachidi”.

Quello che accade è che “il pancreas di un cane confonderà lo xilitolo con lo zucchero reale e rilascerà più insulina, che rimuove lo zucchero reale nel corpo di un cane, causando ipoglicemia. I sintomi possono essere rapidi o ritardati fino a 12 ore, quindi non aspettare che compaiano prima di andare dal veterinario”.

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.