Home News Cane picchiato: le telecamere riprendono tutto – VIDEO

Cane picchiato: le telecamere riprendono tutto – VIDEO

CONDIVIDI
(screenshot video)

La RSPCA ha pubblicato un filmato scioccante di un uomo che apparentemente prende a calci sul muso il suo cane davanti a un negozio di Londra. Il video, ripreso dai tabloid britannici, dura pochi secondi. Il filmato è stato girato in un negozio Co-Op di Mcleod Road ad Abbey Wood lo scorso lunedì pomeriggio, alle 16:00 circa. Testimoni hanno detto che l’uomo ha preso a calci in bocca il suo cane, perché abbaiava. Quindi lo ha lasciato ululare dal dolore con il muso sanguinante. L’ispettore RSPCA, Nick Wheelhouse, ha dichiarato: “Questo cane è stato lasciato ululare dal dolore dopo essere stato preso a calci in bocca, questo è un modo inaccettabile per tenere a bada un cane”. Viene quindi pubblicata una foto dell’uomo e si lancia un appello: “Vorremmo parlare con chiunque riconosca quest’uomo o chi abbia visto cosa è successo al cane”.

GUARDA VIDEO

Cane picchiato: una denuncia simile

Una denuncia del tutto simile venne fatta qualche tempo fa sempre dalla RSPCA, che monitora costantemente questo tipo di abusi. Un video ha ripreso il momento triste in cui un uomo ha calpestato con forza un cane mentre questi aspettava fuori da un negozio di Stockport che arrivasse la sua proprietaria. L’animale di quattro anni era in attesa della sua proprietaria, Danielle Duce, quando è stato avvicinato da uno sconosciuto.

Dalle immagini si cerca di dare un’identità all’uomo. La proprietaria di Izzy – questo il nome dello sfortunato cane – ha spiegato che praticamente quotidianamente si reca in quel negozio con il suo beagle e ogni volta lo lascia all’ingresso, ma che un episodio del genere non le era mai capitato.

Cani maltrattati e picchiati: cosa si rischia in Italia

(CC-BY-2.0)

L’uccisione di animali, in diritto penale, è il reato previsto dall’art. 544-bis del codice penale, che recita: “Chiunque, per crudeltà o senza necessità , cagiona la morte di un animale è punito con la reclusione da quattro mesi a due anni”. Si tratta di temi molto dibattuti in Italia. Di recente, la Cassazione ha depositato una sentenza con la quale ribadisce che l’uccisione di un animale è un reato. Si tratta  infatti di un delitto contro il sentimento degli animali. Sul tema dei maltrattamenti di animali, nel nostro Paese, è sceso in campo direttamente il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Nel suo programma elettorale, infatti, l’ex premier chiede l’inasprimento delle pene per chi maltratta o uccide un animale.

GM