Home News La neve ha ceduto e lei è precipitata, gli ultimi aggiornamenti sul...

La neve ha ceduto e lei è precipitata, gli ultimi aggiornamenti sul cane Hera

CONDIVIDI

Il cane Hera è precipitata da una cima: il suo proprietario e dei volontari si sono dati alla ricerca di questo cane disperso in montagna.

cane montagna
Il cane Hera e il suo proprietario Foto Facebook

Sabato è scomparso sul Mandriolo, in Trentino Alto Adige, un cane di nome Hera. Dei volontari hanno battuto i sentieri montuosi vicini alla cima per cercare questa pastore tedesco di quattro anni che è precipitata dalla cima.

La cagnolina si era affacciata da un cornicione di neve, mentre il suo proprietario, Enrico Petranzan, di Camposampiero in provincia di Padova, è caduto per un breve tratto cercando di salvarla. Solo fortunatamente è riuscito ad arrestare la sua caduta.

Il primo gruppo che è intervenuto in soccorso di Hera si è calato per una centinaia di metri ma del cane nessuna traccia. L’allerta da parte della coppia di Camposampiero, racconta il soccorso Alpino Veneto, era arrivata intorno alle 14 e dopo l’intervento dei volontari era ormai buio e per quel giorno, sabato, le ricerche si sono interrotte.

Sono intervenuti anche i Vigili del fuoco di Asiago e i Vigili del fuoco volontari di Lavarone per provare a ritrovare lo sfortunato animale. Anche il giorno dopo le ricerche, fatte dalle 6 del mattino, sono stata infruttuose a causa della forte neve e della presenza di numerosi alberi.

Cane precipita in montagna: le ricerche e gli ultimi aggiornamenti su Hera

cani obbedienti
pastore belga malinois

I proprietari di hanno anche lanciato un appello per trovare dei volontari che battessero la zona nella domenica. L’elisoccorso non è potuto intervenire a lungo per il tempo meteorologico ma la coppia ha comunque ringraziato i vigili del fuoco e gli altri che, calandosi, ipotizzano che il cane possa trovarsi in un luogo distante da quello in cui è precipitato.

Nonostante siano stati adoperati sia un cane esperto nel cercare animali feriti sia dei droni, del cane non sia alcuna notizia. Le unità cinofile avevano suggerito anche di lasciare dei pezzettini di vestiti ai due proprietari con del cibo affinché se Hera fosse stata ancora viva avrebbe capito in quale punto poterli aspettare.

Ieri Enrico ha fatto sapere che due guide alpine si sono calate dal punto in cui è caduta Hera. Il corpo non è stato trovato ma secondo la ricostruzione è impossibile che sia sopravvissuta all’impatto. La nota “positiva” è che se fosse davvero morta così, di colpo, Hera non avrebbe almeno provato dolore. L’uomo ha ringraziato tutti quelli che, sui social e fisicamente come volontari, hanno aiutato nelle ricerche e li hanno sostenuti.

Potrebbero interessarti anche >>> 

T.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI