Home News Cane randagio trova la porta di casa aperta e una famiglia adottiva

Cane randagio trova la porta di casa aperta e una famiglia adottiva

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:03
CONDIVIDI

Cane randagio, scheletrico e zoppicante, trova rifugio in una casa.

cane randagio porta di casa

Un anziano cane randagio, affamato, scheletrico è zoppicante, si è introdotto nella casa di Jake Jokinen, a Philadelphia, un noto conduttore di podcast sportivi. Il forte vento aveva spalancato la porta d’ingresso dell’abitazione e il cane in cerca di un riparo si è diretto verso il portone, senza esitare.

In piena notte, poco prima delle 4h del mattino, la moglie sveglia Jokinen, rassicurandolo sul fatto che il loro bambino di 1 mese stava bene, annunciando al marito che “c’è un cucciolo in casa nostra”.

Il noto conduttore ha raccontato tutta la storia in un video che ha poi condiviso sui social media. Jokinen ha spiegato di essersi alzato, precipitandosi nell’atrio delle scale per trovarsi di fronte al “misterioso cucciolo”.

L’esemplare era in pessime condizioni. Presentava una zoppia, era scheletrico e malridotto.

Per capire cosa fosse accaduto e come il cane si sia introdotto in casa, Jokinen ha visionato i filmati di videosorveglianza. Nel filmato, pubblicato da Jokinen, è possibile vedere il cane vagante lungo il marciapiede che viene attratto magicamente dalle scale d’ingresso del portone di casa di Jokinen. Si vede il cane salire con difficoltà gli scalini a causa dell’arto dolorante, per poi entrare dentro l’abitazione in modo naturale e senza esitare un istante.

Dopo circa una mezzora, appare un passante che si accorge del portone di casa spalancato. L’uomo si avvicina e urla per assicurarsi se tutto era ok. Dopo essersi accertato che nessuno fosse in pericolo, ha la premura di chiudere il portone.

“Ringrazio il signore per il gentile pensiero”, ha commentato Jokinen, proseguendo il racconto.

“Il cane era spaventato, zoppicante, malnutrito”. La famiglia non ha avuto il coraggio di chiamare il servizio per il controllo degli animali, optando di recarsi al mattino seguente, personalmente dal veterinario per un controllo e la verifica del microchip.

Ovviamente, il cane ne era privo e secondo il veterinario aveva circa 9 anni. “Anche se ci fosse stato un chip, questo cane era così malridotto che chiunque fosse stato il suo proprietario sarebbe stato una persona terribile”, ha chiosato il conduttore.

Adozione del cuore

Jokinen e la sua famiglia ha deciso di tenere il cane che ha chiamato Suzy, come il nome del cineasta sportivo Yankees Suzyn Waldman.

“Abbiamo in programma di darle una fine dignitosa della sua vita”.

“Trasformeremo questa vita negativa in qualcosa di positivo per le festività natalizie”, ha poi aggiunto, invitando gli utenti a contribuire per le cure di Suzy.

Avendo ottenuto molti più fondi di quanto sperati, in totale 19 mila dollare, Jokinen ha annunciato che la somma rimanente sarà donata per aiutare altri animali bisognosi.

“Suzy è in via di guarigione. Sta iniziando ad avere più energia e s sta adattando bene alla sua nuova casa e adora essere coccolata”.

Le prossime cure saranno destinate alla brutta infezione da anchilostoma all’arto.

In conclusione, commenta Jokinen “tutte le cose brutte che potrebbero accadere quando la tua porta d’ingresso viene lasciata aperta, finiscono con un dolce cane che ha solo bisogno di un po’ d’amore. Wow. Sarebbe potuta andare molto peggio!”

So an interesting thing happened this morning and now I have a new dog.

Pubblicato da Jack Jokinen su Sabato 14 dicembre 2019

C.D.

Amoreaquattrozampeè stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizieSEGUICI QUI