Home News Cane rinchiuso nel bagagliaio di un’auto da mesi: il motivo spiazza tutti

Cane rinchiuso nel bagagliaio di un’auto da mesi: il motivo spiazza tutti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:45
CONDIVIDI

Un cane Pastore Belga Malinois è stato rinchiuso nel bagagliaio di un’auto per mesi e il motivo del gesto ha spiazzato tutti.

Cane rinchiuso bagagliaio auto
Cane rinchiuso nel bagagliaio di un’auto da mesi: il motivo spiazza tutti (Foto @POLICE NATIONALE Twitter)

Daniel Madeira, il capo dell’unione nazionale autonoma degli agenti canini – creato un anno fa – ha annunciato a La Provence che il sindacato si costituirà parte civile contro una guardia di sicurezza, di circa quarant’anni, arrestato alla fine della scorsa settimana.

I residenti del 15° arrondissement di Marsiglia avevano avvertito l’associazione Société Protectrice des Animaux che gemiti di sofferenza provenivano dal bagagliaio di un’auto. L’associazione aveva messo in circolo gli investigatori della stazione di polizia settentrionale che erano stati pronti a liberare un cane Malinois da questo confino infernale, in cui era sopravvissuto, dopo le indagini, da febbraio.

Cane Pastore Belga Malinois rinchiuso nel bagagliaio di un’auto da mesi: il motivo che ha spiazzato tutti

Cane chiuso bagagliaio auto
Cane pastore belga malinois chiuso nel bagagliaio di un auto per mesi (Foto Pxhere)

L’uomo arrestato si è stupito e si è giustificato dicendo che considerava il suo cane come un semplice strumento da lavoro. “Un agente e il suo cane sono una squadra, difendiamo le condizioni di lavoro dei due componenti di questa squadra, su base paritaria.” ha dichiarato Madeira.

“Normalmente, tutti gli agenti hanno seguito le 315 ore di addestramento in cui esiste un codice etico dettagliato, nonché i bisogni fisiologici di un cane e le malattie che può sviluppare. Ogni agente riceve inoltre un’indennità mensile, oltre al suo stipendio base, di circa 170 euro per nutrire e prendersi cura del proprio cane “ ha aggiunto il capo del sindacato.

L’avvocato Isabelle Terrin che rappresenterà l’unione autonoma degli agenti canini ha dichiarato che un animale ha sentimenti, ama, sente, soffre.

La Francia ha aspettato fino al 2015 per definirlo un essere vivente dotato di sensibilità. La Corte di Cassazione ha perfezionato magistralmente questa definizione nel credere che un animale sia il ricettacolo di un affetto unico e che alcune voci si siano sollevate per dargli personalità giuridica. “Considerare un cane come uno strumento è indecente e crudele e la condanna deve essere dissuasiva” ha aggiunto l’avvocato Terrin.

L’agente di sicurezza, lasciato libero ma sotto controllo giudiziario, sarà presto processato per “maltrattamenti e crudeltà”. Storm, il Malinois trovato assetato e affamato, sta iniziando una nuova vita alla SPA. Non tutte le persone sono amorevoli con i propri cani come dimostra questa storia Restituisce il cane a poche ore dall’adozione: il motivo fa indignare VIDEO.

Potrebbe interessarti anche: 

T. F.