Home News Angeli dei 4 Zampe Cane rischia eutanasia in canile perché troppo vivace

Cane rischia eutanasia in canile perché troppo vivace

CONDIVIDI
abbandono animali
Matilde, condannata all’eutanasia perché troppo vivace

La vogliono sopprimere perché troppo vivace

Matilda era stata trovata vagante per strada e trasferita presso il canile Animal Care & Control Team di Philadelphia. Con il passare dei giorni, il personale ha iniziato a lamentarsi del fatto che Matilde era agitata e nervosa. L’esemplare non faceva altro che mordersi il collare e abbaiava per qualsiasi rumore che sentiva.

Per questo, lo staff del canile ha ritenuto che non era adottabile, inserendo la povera Matilde nella lista dei cani da sopprimere.

Prima di sottoporre il cane all’eutanasia, da prassi, il canile ha inviato una mail con un appello per un’adozione in extremis, a tutti coloro che avevano adottato un cane presso il canile.

Tra tutti gli adottanti, una donna di nome Jessica Graaf e suo marito non hanno avuto il coraggio di lasciar morire Matilde.

“Siamo rimasti davvero stupiti quando abbiamo letto che Matilda rischiava di essere soppressa per motivi così futili. I suoi atteggiamenti non sono rari, ma molto frequenti”. Ha spiegato la Graaf.

Infatti, è sufficiente pensare che Matilde aveva vissuto per strada e nessuno conosceva la sua vita precedente. Non era probabilmente abituata a portare il collare, doveva semplicemente essere accompagnata in un percorso di recupero. Era ancora una cucciola. Eppure a soli 10 mesi, il personale del canile aveva deciso che doveva morire.

Per i Graaf, era chiaro che il comportamento vivace di Matilde era una scusa. “Probabilmente il vero motivo era il sovraffollamento del canile di Philadelphia nei mesi estivi”. Hanno giustamente sottolineato.

La coppia aveva appena adottato due cani nello stesso canile. Nonostante ciò, non ha potuto far finta di nulla e ha deciso di salvare Matilde che a soli 10 mesi, si meritava un’altra opportunità nella vita.
Infatti, la coppia non potendosi prendere carico di un terzo cane, ha deciso di accogliere Matilde, tempo di trovarle un’altra famiglia.

“Adesso lei è al sicuro ed è molto affettuosa . Ha imparato a stare seduta e a venirci incontro quando la chiamiamo. E’ adorabile”. Commentano i Graaf che stanno educando Matilde, in modo che possa essere adottata senza problemi.

La coppia è certa che presto, Matilde potrà avere una famiglia tutta sua che “la faccia correre e giocare spesso”.

 

C.D.