Home News Cane salvato da un altro quattrozampe, decisiva una trasfusione di sangue

Cane salvato da un altro quattrozampe, decisiva una trasfusione di sangue

CONDIVIDI

Un cane salvato da un altro cane: è successo in Costa Rica circa un mese fa, ad inizio gennaio. Qui un quattrozampe era stato trovato in condizioni critiche in mezzo alla strada, affamato e con un quadro clinico estremamente compromesso. Ad accorgersi di lui era stata Mercedes Mora, una animalista facente parte del movimento ‘Charlie’s Angels Animal Rescue – Costa Rica’. Il cane salvato, poco più che un cucciolo, è stato accudito per qualche giorno e poi condotto in un rifugio. Era molto debole e si pensa che sia stato abbandonato da qualcuno. Gli è stato dato il nome di Leon, ed il suo è uno dei casi peggiori mai visto.

Per fortuna l’animaletto ha mostrato fin da subito di essere dotato di una grande e sorprendente vitalità, nonostante una grave forma di anemia che lo aveva debilitato. Si è reso necessario procedere con una trasfusione di sangue per far si che la sua condizione fisica migliorasse. Il cibo e le altre cure non erano sufficienti, ci voleva un passo talmente importante. È stato qui che è entrato in scena Norman, un possente Rottweiler che è risultato decisivo per Leon. L’associazione animalista aveva postato un messaggio sulla propria pagina ufficiale Facebook in cui si chiedeva una mano.

Cane salvato grazie ad una trasfusione: Leon deve la vita a Norman

Serviva qualcuno che avesse un cane in ottima salute e che pesasse più di 25 kg. Una coppia si era mostrata disponibile ma abitava troppo lontano. Poi una responsabile del rifugio si era ricordato di un suo amico e del suo cane Norman. Questo quattrozampe era perfettamente idoneo ed è apparso sempre molto calmo durante la procedura. A differenza del suo proprietario. E l’apprensione di quest’ultimo, contrapposta alla tranquillità del cane donatore, un pò è parsa divertente. E di tutto questo ne ha beneficiato Leon, che è ancora in via di guarigione. Gli ci vorranno altre settimane ancora per potersi riprendere del tutto. La strada intrapresa però sembra proprio essere quella giusta, ed il cane salvato verrà dato in adozione una volta che si sarà completamente ristabilito. Purtroppo è di tutt’altro tenore quanto avvenuto invece in Salento.

A.P.

Fotogallery