Home News Cane scomparso donna riceve un sms “L’ho trovato ma non lo restituisco”

Cane scomparso donna riceve un sms “L’ho trovato ma non lo restituisco”

Una ragazza di soli 17 anni ha visto sparire dal proprio giardino un piccolo meticcio adottato da una settimana spaventata ha cercato in ogni modo di ritrovarlo postando anche sui social la sua foto e contattando la polizia. Dopo pochi giorni si è vista arrivare il messaggio di una donna che l’ha lasciata allibita.

Nelly (Foto Facebook)

Melissa la diciasettenne di Ashton-under-Lyne, Tameside un Centro abitato della contea della Greater Manchester, in Inghilterra sostiene che uno sconosciuto l’abbia contattata dopo che la ragazza aveva disperatamente cercato ovunque il suo cucciolo di nome Nelly.

A quanto pare Nelly era sparita dal giardino dell’abitazione di Melissa intorno alle 12 del 21 novembre, inizialmente la ragazza aveva pensato che il cucciolo fosse fuggito attraverso un piccolo varco della recinzione, per poi accorgersi osservando alcune foto scattate qualche ora prima in giardino, che la piccola non poteva essere uscita da un buco così stretto, e che uno dei bidoni del giardino era spostato.

La ragazza ha quindi contattato immediatamente le autorità asserendo che il cane non era scappato ma molto probabilmente le era stato sottratto da qualcuno.

Questa consapevolezza aveva distrutto ulteriormente la povera ragazza che ha cercato di ritrovare la sua piccola ancora più insistentemente lanciando anche un appello sui social.

Grazie all’annuncio social non dovettero aspettare molto per avere notizie. Ma sfortunatamente non erano le informazioni  che si aspettavano. A quanto riportato infatti la mamma di Melissa ha ricevuto un messaggio tramite social dove una persona sconosciuta comunicava che il cane era stato ritrovato, inviando anche delle foto della piccola Nelly che mangiava tranquillamente nell’abitazione della persona che la stava contattando.

Il messaggio ricevuto dalla mamma di Melissa

(Foto facebook)

Il fatto che ha lasciato tutta la famiglia di Melissa allibita e sconcertata è stata però l’affermazione successiva della persona, che dopo aver comunicato il ritrovamento del cane ha reso partecipe la mamma di Melissa, del fatto che il cane non sarebbe stato restituito e che questa persona avrebbe trovato per la cucciola una “casa sicura e premurosa”.

Nel messaggio era infatti scritto : “Credo che tu abbia perso il tuo cucciolo. Il 21.11.20 circa alle 13:00 il tuo cucciolo è stato trovato in giro per Ashton-under-Lyne”.

A quanto pare la persona ha continuato il suo messaggio asserendo di non aver avuto altra scelta data la scelleratezza e l’irresponsabilità dei proprietari di Nelli e di aver trovato per la piccola una “casa sicura e premurosa” terminando il messaggio scrivendo : “Considerati fortunato di non essere stato segnalato alla RSPCA.” per poi disattivare e cancellare immediatamente l’account.

Dopo l’arrivo del messaggio la famiglia è caduta nello sconforto e ha nuovamente contattato la polizia per riferire cosa fosse appena accaduto. Attualmente le indagini sono in corso , del cucciolo ancora non vi è traccia e ancora non si conoscono le generalità della persona che potrebbe aver sottratto il cucciolo alla famiglia.

Attualmente ancora non si è compreso infatti se si tratti di un vero e proprio furto o se si tratti di una persona  troppo zelante che vedendo il cane in strada ha deciso che la famiglia non fosse idonea alla detenzione di animali.

Del caso è stata avvisata anche RSPCA che pur non occupandosi direttamente di furti ha fatto sapere tramite  uno dei suoi porta voce  : “Questo sembra molto angosciante per il proprietario del cucciolo. In qualità di organizzazione benefica per il benessere degli animali, la RSPCA non si occupa direttamente di furti di animali domestici, lasciando questioni penali come questa alla competenza della polizia”.

Il portavoce ha poi concluso ricordando l‘importanza del microchip per i propri animali e in caso di furto di contattare immediatamente le autorità competenti .

Non è chiaro se il  cane Nelly che era arrivato in famiglia da una sola settimana fosse provvisto di microchip  certo è che la situazione che sta affrontando questa famiglia è davvero angosciante. motivo per chi la polizia ha esortato chiunque avesse notizie del cane a contattare immediatamente le autorità anche in forma anonima.

Potrebbe interessarti anche :Rapito il cane di un;infermiera impegnata a salvare vite per il Covid-19

L.L.