Home News Cane sopravvive al crollo di edifici nel mare in Norvegia

Cane sopravvive al crollo di edifici nel mare in Norvegia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:14
CONDIVIDI
cane salvato crollo edifici
@screen shot video

Cane salvato dopo il crollo di una parte della costa in Norvegia

Nella città di Alta, sulla costa nord della Norvegia si è verificata una violenta frana, lo scorso 3 giugno, che ha portato al crollo di otto abitazioni, trascinandole in mare. In pochi secondi, gli edifici sono stati letteralmente spazzati via e risucchiati dall’acqua. Si è distaccato dalla costa, un terrapieno di 800 metri di lunghezza e di una altezza di 40 metri. Lo scenario apocalittico è stato documentato dai droni che hanno sorvolato la zona per registrare i danni.

Fortunatamente non sono risultati feriti o decessi, in quanto le case erano prevalentemente utilizzate come abitazioni per le vacanze. Anche se, secondo la polizia locale di Finnmark Torfinn Halvari non vi sono certezze e ci potrebbero essere state alcuen vittime.

“Abbiamo ancora squadre sul posto che lavorano per valutare la sicurezza delle frane o il pericolo di nuove frane. Non possiamo dire con certezza che nessuno sia morto, ha dichiarato la polizia.

Durante le operazioni, i soccorritori hanno ritrovato un cane. Il povero animale è sopravvissuto miracolosamente al crollo. L’esemplare è tornato a nuoto sulla riva. La squadra in elicottero ha provveduto a recuperarlo e a metterlo in sicurezza.

Dalle immagini, il cane appare spaventato e si avvicina diffidente ai soccorritori in cerca di aiuto e conforto. Una volta tranquillizzato e rassicurato, il cane è stato imbracato e trasportato a bordo dell’elicottero per essere trasferito in un rifugio locale.

“Il cane che è stato recuperato dopo il crollo che lo ha fatto precipitare in mare. E’ riuscito a nuotare fino alla riva ed è vivo”, ha confermato l’agente Torfinn Halvari.

Secondo quanto riferito dal Daily Mail, il cane di razza elkhound è stato riconsegnato ai proprietari mentre l’area è stata chiusa al pubblico per evitare pericoli.

Cane elkhuound

La razza elkhound è una razza norvegese. E’ il cane nazionale della Norvegia che veniva usato per la caccia di alci e orsi e per la slitta. Uno spitz  resistente al freddo che si è adattato a vivere in ambienti con neve e ghiaccio. Una razza di taglia media, che spazia dai 45 ai 55 cm.

Il pelo è liscio e folto mentre il mantello è grigio con tonalità più chiare sul ventre e nell’interno degli arti. Esiste anche una variante meno diffusa con il mantello nero. Un’antica razza che era diffusa in tutta la scandinavia le cui radici risalgano al 5000 a.C. e veniva usato dai cacciatori di grandi animali come l’alce, da dove deriva il suo nome. Cani elkhound furono anche usati dai vichinghi. La razza è stata riconosciuta nel 1935 dall’American Kennel Club e nel 1966 dalla FCI. Ha un buon carattere che si adatta bene anche come cane da compagnia.

Tuttavia, come tutti i cani nordici è indipendente e tende ad essere diffidente con gli estranei, affettuoso e protettivo con la famiglia. Per questo è piuttosto territoriale e non è adatto a famiglie con bambini piccoli, essendo orgoglioso. Soffre  molto il caldo, non è adattato a vivere in appartamento e necessità di fare molta attività fisica. Essendo un cane da caccia ha un olfatto molto sviluppato, associato al suo senso di indipendenza che lo porta spesso ad allontanarsi da casa e a girovagare.

Un cane leale e coraggioso svolge anche ruolo per la guardia. Ha rivestito un ruolo importante anche nelle operazioni di difesa per il Ministero della Difesa, per servizio militare.

 

  The only victim caught up in the enormous mudslide in Norway was this dog, who swam to shore and is fine https://t.co/zHmQv6H9Ts pic.twitter.com/EiDE9BOnVx

Ti potrebbe interessare–>

C.D.