Home News Cane ucciso dai genitori e lasciato in cucina per tre mesi, la...

Cane ucciso dai genitori e lasciato in cucina per tre mesi, la loro bimba svela tutto

CONDIVIDI
cane morto
Cane morto in cucina: era lì da tre mesi!

La madre ed il padre di una bambina avrebbero strangolato il loro animale: il corpo del cane morto resta in cucina per mesi, la loro figlia alla fine dice tutto.

La Guardia Civil spagnola ha scoperto nella giornata di mercoledì scorso il cadavere di un cane morto ormai da ben tre mesi. Il corpo si trovava all’interno di una abitazione, e non era stato nascosto alla bell’e meglio in cantina od in qualche luogo isolato della stessa. Al contrario: si trovava nella cucina di una casa abitata da una coppia e dalla loro figlia a Santovenia de Pisuerga, una località non lontana da Valladolid. Secondo quanto si apprende, la bambina della coppia avrebbe raccontato ai vicini che i suoi genitori si sarebbero resi autori di un episodio sconvolgente. Pare infatti che i due abbiano soffocato il cane, un meticcio di taglia media che era stato regolarmente adottato. E da allora lo hanno lasciato in cucina. Prontamente i vicini di casa hanno allertato le autorità in merito a questo caso inerente il cane morto.

Ed una pattuglia della Guardia Civil si è presentata alla porta dell’abitazione della coppia sospetta. Da lì a poco è quindi avvenuta la tremenda scoperta del corpo dell’animale. Le autorità iberiche hanno preso la piena responsabilità dell’indagine e sarà l’esame autoptico disposto dal giudice a dover fare piena luce sulle cause che hanno portato l’animale alla morte. A seconda dell’esito finale, ne conseguirà anche il corrispettivo trattamento da parte della legge nei confronti dei proprietari del cane. Alla coppia intanto è stata anche tolta la custodia della loro figlia.

Cane morto, a svelare tutto è stata la figlia della coppia

Si è deciso che la bambina resterà in casa di uno dei vicini fino a quando l’Ufficio del Procuratore per i minori prenderà una decisione definitiva in merito alla situazione della piccola. C’è un altro caso controverso che riguarda un altro cane e che è abbastanza recente. Il tutto si è svolto qualche giorno fa a San Antonio, nello stato americano del Texas. Qui un quattrozampe, un Chihuahua femmina, è stato ritrovato con il ventre estremamente rigonfio a causa di un versamento di liquidi. Si ritiene che la causa sia da attribuire ad un batterio instillatosi nell’intestino dell’animale. Ma non mancherebbero responsabilità umane.

A.P.