Home News La campagna #AdottaUnNonno per i cani anziani: un “premio” speciale per chi...

La campagna #AdottaUnNonno per i cani anziani: un “premio” speciale per chi aderisce

CONDIVIDI

E quest’anno anche tu #AdottaUnNonno! Questo curioso hashtag sui cani anziani è diventato protagonista sul web da qualche tempo grazie alla Lega Nazionale per la Difesa del Cane e SANYpet-Forza 10, che hanno lanciato una campagna di sensibilizzazione su un tema che non viene mai pubblicizzato abbastanza. L’hashtag #AdottaUnNonno è finalizzato all’adozione dei cani anziani, spesso trascurati in favore di cuccioli teneri e carini. Ma anche i cani anziani hanno bisogno di cure, hanno bisogno di essere accuditi e non possono restare senza una famiglia: i cani non sono oggetti e non vanno scelti solo per la bellezza o per l’età. Chi ha adottato un cane non più piccolo potrà certificarvi quanto amore sappiano dare questi cuccioloni. Adottare un “nonno” dà tante soddisfazioni e riserva tanta gratitudine e tantissimo affetto. Un gesto d’amore vero che sotto Natale è proprio ciò di cui il mondo ha bisogno.

La campagna #AdottaUnNonno in favore dei cani anziani, con un testimonial d’eccezione

SANYpet-Forza 10 è una delle più autorevoli aziende di mangimi cruelty free e insieme con la Lega Nazionale per la Difesa del Cane hanno avuto una splendida idea per far sì che siano adottati i cani anziani: un hashtag accattivante e una campagna mirata a sensibilizzare chi vorrebbe prendere un cane a prenderne uno dai 10 anni in su. I cosiddetti “nonni” sono desiderosi d’affetto e sanno bene come ricambiarlo. La formula della campagna è sempre la stessa: per ogni cane anziano adottato da un rifugio di Lega Nazionale per la Difesa del Cane a partire dal 1 dicembre 2017 l’azienda metterà a disposizione una fornitura di cibo gratuita per l’intero arco di vita dell’animale. E quest’anno la campagna invernale dedicata all’adozione dei cani anziani ha anche un testimonial speciale. Si tratta di Nonno Lupo, un Lupo orfano di ben 20 anni adottato lo scorso anno dalla LNDC di Soverato, che ha dato un segnale forte. Nonno Lupo ha vissuto i suoi anni tutti in canile, poi ha trovato degli umani amorevoli che hanno saputo accudirlo come si deve.