Home News Perde cani durante incidente, li aspetta per tre settimane in tenda

Perde cani durante incidente, li aspetta per tre settimane in tenda

CONDIVIDI

Antonom Yukinym è un giovane che aveva vissuto esattamente un mese fa ciò che un amante dei cani vorrebbe non succedesse mai: a causa di un incidente stradale, aveva infatti smarrito i suoi due inseparabili quattrozampe, Yoda ed Anubis. L’uomo, un imprenditore, era in viaggio da Mosca fino alla città di Tule, ma ha interrotto immediatamente la propria trasferta e rimandato qualunque altro impegno per cercare i due animali, scappati subito dopo il sinistro per la comprensibile paura. Antonom allora, nonostante delle ferite rimediate in questa spiacevole circostanza, ha scelto comunque di anteporre l’affetto e l’amore che prova verso i propri fedeli animali decidendo di stabilirsi sul posto dove si era verificato l’imprevisto.

Dopo aver diffuso diversi appelli con tanto di ricompensa per chi gli avesse portato indietro Yoda ed Anubis, con 15mila rubli (al cambio con la valuta russa all’incirca 23o euro) promessi in cambio, Antonom ha piantato una tenda lì, attendendo pazientemente il ritorno dei suoi amici. Il primo a presentarsi era stato Yoda, all’improvviso. Più sorprendente il ricongiungimento con Anubis, che si è palesato davanti alla porta di casa a mosca lo scorso 2 luglio. A curarlo ci ha pensato una associazione animalista che aveva provveduto a recuperarlo ed a rintracciare poi il giovane proprietario, il quale, pazzo di gioia, ha potuto così fare ritorno a casa.

E’ una storia al limite dell’incredibile questa, che rende ancora una volta quanto grande sia ciò che può nascere dall’amore tra cani e uomini. Per fortuna tutto è finito per il meglio, ed Antonom potrà raccontare in futuro quanto vissuto. In Italia invece una intera comunità ha dato l’ultimo saluto ad un cane che in breve tempo era riuscito a farsi amare da tutti, grandi e soprattutto giovanissimi: il cane Speedy infatti sorvegliava le scuole di Risignano Marittimo, in provincia di Livorno. Ma purtroppo adesso non c’è più.