Home News Giubbotti antiproiettile e tanto affetto, un bimbo protegge i cani poliziotto

Giubbotti antiproiettile e tanto affetto, un bimbo protegge i cani poliziotto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:06
CONDIVIDI

Cani poliziotto difesi da un bambino che ha aperto insieme alla madre un’associazione per acquistare dei giubbotti anti proiettile

L'intelligenza del cane poliziotto (Foto Pixabay)
L’intelligenza del cane poliziotto (Foto Pixabay)

 

Un impegno importante adottato da un bambino di appena 9 anni. Si chiama Brandy Snakovskyil e con coraggio ha deciso di difendere i cani poliziotto per il loro encomiabile impegno che  adoperano verso lo stato dell’Ohio. Il suo dovere è cominciato da una semplice attività che ha scelto di avviare in totale autonomia. Il bambino aveva iniziato vendendo caramelle e lanciando un appello sul sito web “GoFundMe” per raccogliere i fondi completamente da solo. Poi, nel 2018 ha deciso di farsi aiutare dalla mamma e insieme hanno creato  l’associazione no profit “Brandy’s K9 Fund”. Grazie a quest’ultima i due hanno raccolto 90mila dollari e hanno acquistato 90 giubbotti antiproiettili.

Cani poliziotto aiutati da un bambino 

Il cane e il bambino (Foto Pixabay)
Il cane e il bambino (Foto Pixabay)

La sua passione per gli animali, unita alle sue idee ha fatto sorgere in 59 agenti la medesima volontà di donare un giubbotto per i K-9. In un mondo dove spesso, viene riconosciuto solo l’impegno dei poliziotti umani, Brandy è l’unico che ha scelto di riconoscere la fatica dei  cani poliziotto, evidenziando l’importanza del loro dovere verso gli altri.

In effetti, sono molte le vicende nelle quali hanno per protagonisti i quattro zampe poliziotto. Tantissimi i titoli frequenti sui giornali: “Cane poliziotto salva vite con un massaggio cardiaco“, “Cane poliziotto salva il suo collega…” e molti altri titoli come questi. Un esempio di ciò si trova nella vicenda di un cane poliziotto che è riuscito a trovare un anello di fidanzamento che un uomo aveva gettato per strada in un momento di rabbia.

La vicenda è avvenuta a Birmingham, nel Regno Unito, per la precisione alle 2 di notte. Trovarlo non è stato semplice, proprio a causa dell’ora, ma la prontezza del quattro zampe si è rivelata efficace per il ritrovamento. Il suo gesto è stato molto apprezzato e la sua dedizione al lavoro è stata immensa. Dopo aver ricevuto i ringraziamenti meritati è tornato subito al lavoro con la pattuglia della polizia.

All’esterno hanno un aspetto duro ma dentro hanno un grande cuore

Intelligenza e responsabilità (Foto Pixabay)
Intelligenza e responsabilità (Foto Pixabay)

Tuttavia, i cani poliziotto sono notevoli non solo per quanto concerne i loro meriti professionali ma anche per l’affetto e la riconoscenza che mostrano verso il loro addestratore. Un esempio si trova nel cane poliziotto che dopo anni di lavoro è andato in pensione ed è stato portato in canile. I membri del rifugio, dopo un pò di tempo, osservando gli atteggiamenti dell’animale hanno notato che corrispondevano a quelli di un agente K9. I loro sospetti hanno trovato conferma quando hanno visto il cane accogliere affettuosamente l’uomo che dieci anni prima aveva addestrato il quattro zampe.

Il suo sguardo lo ha riconosciuto subito e lo ha accolto scodinzolando. Un messaggio di amore che è stato catturato in una tenera foto da osservare per riflettere. I cani poliziotto hanno molto da insegnarci, ascoltiamo tutte le lezioni che ci tramandano con i loro gesti.

Potrebbero interessarti anche i seguenti argomenti:

Benedicta Felice