Home News Cani poliziotto: la denuncia del trattamento subito a Bologna

Cani poliziotto: la denuncia del trattamento subito a Bologna

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:51
CONDIVIDI

Da Bologna arriva la notizia del trattamento che non ci saremmo mai aspettati ai cani poliziotto in dotazione alle Unità Cinofile.

cani poliziotto trattamento unità cinofila k9
I cani poliziotto a Bologna non sono protetti adeguatamente Foto commons.wikipedia

I cani poliziotto sono lavoratori dello Stato, che quotidianamente aiutano i colleghi umani a individuare le droghe nascoste dagli spacciatori e a scovare potenziali ordigni nella preparazione di eventi ad alto rischio per la sicurezza. Anche i cani in dotazione ad altri reparti, come Igor, il pastore tedesco in dotazione ai marò, si occupano di individuare potenziali minacce come aggressori e terroristi. 

Cani poliziotto: la denuncia del trattamento subito a Bologna nel canile della caserma

cane poliziotto trattamento
Il lavoro svolto dai cani poliziotto è essenziale per tutti noi

La denuncia da parte del Siulp rivela che i cani poliziotto a Bologna sono tenuti al freddo, nonostante le temperature gelide degli ultimi giorni. Queste sono le condizioni del canile della caserma Prudentino, che ospita i nove cani poliziotto. 

Il segretario Amedeo Landino ha mandato alla questura di Bologna un messaggio chiaro per far presente che i cani hanno manifestato dei segni di cattiva salute dovuti proprio all’esposizione impropria alle basse temperature.

I box dei cani sono molto umidi e l’umidità permane per molto tempo data la mancanza di un sistema di riscaldamento e dell’impianto antigelo. Landino ha sottolineato che manca anche l’acqua calda. Tutto questo ha delle ripercussioni non solo sul cane ma anche sul lavoro che potrà svolgere poi sul campo. Anche l’area verde, a causa delle piogge, non è adatta e il segretario del Siulp l’ha paragonata a una palude fangosa.

Il Comune ha fatto sapere che c’era un progetto per creare una nuova e adeguata caserma al Reparto Cinofili ma “inspiegabilmente nulla si è fatto”.

All’estero i cani in dotazione alla polizia, alla marina militare e all’esercito sono tenuti molto in considerazione. Di recente gli eredi della corona del Regno Unito, Kate Middleton e il principe William hanno fatto visita ai cani anti-mine (FOTO).

Potrebbero interessarti anche questi nostri articoli >>> 

T.F.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI