Home News Capodanno Cinese: al via l’anno del cane. Il significato del segno

Capodanno Cinese: al via l’anno del cane. Il significato del segno

CONDIVIDI
(TIMUR MATAHARI/AFP/Getty Images)

Persone in tutto il mondo stanno celebrando in questi giorni il nuovo anno cinese. Quest’anno, la celebrazione conosciuta anche come il nuovo anno lunare è iniziata il 16 febbraio e segna l’inizio dell’Anno del Cane. Il capodanno cinese, che è legato al calendario lunare, non ha una data fissa, ma di solito si verifica alla fine di gennaio o a febbraio, quando la luna nuova è più vicina all’inizio della primavera. Le festività segnano una delle più grandi migrazioni umane annuali del mondo. Ogni nuovo anno è associato a uno dei 12 animali dello zodiaco cinese: topo, bue, tigre, coniglio, drago, serpente, cavallo, capra, scimmia, gallo, cane e maiale. Sono anche abbinati a uno dei cinque elementi: legno, fuoco, terra, acqua e metallo. I nati nell’Anno del Cane sono persone leali verso gli amici e la famiglia, oltre che molto responsabili. La loro indole è inoltre onesta e giusta.

Anno del cane: le celebrazioni in tutto il mondo

I festeggiamenti per l’anno del cane sono avvenuti anche in Italia: a Milano si è celebrato in via Paolo Sarpi, cuore della Chinatown meneghina, domenica 18 febbraio. Sono intervenuti il console della Repubblica Popolare Cinese a Milano, Song Xuefeng, e i rappresentanti del Comune di Milano. In Giappone, la Prefettura di Akita, città natale di Hachiko, in vista dell’anno del cane, ha deciso di promuovere l’immagine della razza Akita Inu, (“inu” in giapponese significa cane), una razza antichissima. Attraverso una campagna promozionale, lanciata sui social media, sono state realizzate dalle cartoline per il Capodanno cinese e sono messe a disposizione 22 immagini.

Anno del cane – IMMAGINI DAL MONDO

Il cane nella mitologia

Le qualità degli animali sono state spesso incorporate in quel che si definisce “un totem” ovvero, l’animale totem è quello spirito che si evoca in determinate situazione da superare in base alle caratteristiche istintive della specie, come il lupo, arrivando persino ad assumere i suoi comportamenti e abilità. In altri casi, l’animale totem è stato l’elemento sul quale si sono elaborati i sistemi sociali che stabilivano le relazioni tra le tribù. Nello specifico del cane, questi ha avuto nella mitologia e nella metafisica un posto speciale anche perché da oltre 30mila anni ha condiviso il quotidiano dell’uomo, diventando il suo miglior amico.

GM