Home News L’ultimo capriccio dei ricchi: grossi acquari con squali ‘domestici’

L’ultimo capriccio dei ricchi: grossi acquari con squali ‘domestici’

CONDIVIDI
squali
L’assurda moda dei ricchi: squali come animali domestici

Diverse persone facoltose in USA e Russia stanno concedendosi un lusso alquanto strambo: quello di accogliere degli squali in casa.

Si sa, molto spesso chi ha le possibilità economiche per farlo, si concede volentieri qualche stramba usanza. Le mode strane, passeggere o meno che siano, alla fine contraddistinguono diverse persone facoltose. E difatti l’ultimo capriccio dei ricchi è quello di collezionare squali! E di accogliere così, con tutte le necessarie precauzioni del caso, questi famosi e temuti predatori marini in casa propria od in strutture private predisposte. Almeno è quanto sta avvenendo negli ultimi mesi negli Stati Uniti ed in Russia, dove sempre più ‘ricconi’ amano fare sfoggio di lusso comprando e crescendo degli squali ‘domestici’. Di questa cosa parla l’autorevole ‘Wall Street Journal’, assumendo però un tono giustamente allarmistico.

L’articolo di riferimento riferisce che sono in forte aumento le realizzazioni di grandi acquari adatti ad ospitare degli squali al loro interno. La cosa è tipica di diverse star di Hollywood – il WSJ cita tra gli altri Lil Wayne e Tracy Morgan – così come di facoltosi imprenditori. Le specie di squalo più ricercate in tal senso pare siano il ‘triakidae‘ e lo squalo leopardo. Entrambi sono solitamente di piccole dimensioni e difficilmente raggiungono le grandi taglie. Negli Stati Uniti non ci sono leggi che vietino tale pratica. Fanno eccezione le specie protette, ma gli squali leopardo e quello trikidae non rientrano in questo novero.

Squali ‘domestici’, non ci sono leggi che lo vietano

Poi comunque c’è chi ritiene che tale fenomeno non rappresenti un pericolo per via dell’elitarietà che contraddistingue tale vezzo. Sostanzialmente sono comunque molto pochi coloro che possono permettersi di avere un pescecane come animale ‘domestico’. I prezzi sono ovviamente altissimi. Un ‘cucciolo’ può costare tra i 15mila dollari ed il milione! Costruire un acquario apposito invece richiede in media un esborso di 60mila dollari in totale. Ai quali va aggiunta una spesa media di 2mila dollari al mese per le operazioni di manutenzione. E proprio qualche giorno fa uno squalo era stato rubato in pieno giorno davanti a tutti in un acquario da degli intrepidi ladri.

A.P.