Home News Carabinieri e cani, militare ritrova il suo Setter rubato e arresta il...

Carabinieri e cani, militare ritrova il suo Setter rubato e arresta il ladro

CONDIVIDI
carabinieri
Cani e carabinieri, un binomio davvero molto forte

Carabinieri e cani, da Roma arriva un episodio decisamente sorprendente.

Una vera e propria disavventura con tanto di lieto fine ha visto come protagonista un cane. La vicenda si è svolta nella stazione Torrino Nord, a Roma. Qui un carabiniere che era in servizio e stava pattugliando la zona, ha riconosciuto il cane che gli era stato rubato all’incirca un mese fa. Si trattava di una femmina di Setter inglese. L’animale era tenuto al guinzaglio da un senzatetto di 37 anni originario della Romania. Il militare ed il quattrozampe si sono subito riconosciuti. E per il clochard non c’è stato altro da fare se non darsela a gambe. Ma il carabiniere è riuscito a prevalere raggiungendo il fuggitivo in brevissimo tempo. Per quest’ultimo sono scattate le manette, mentre il cane rubato a suo tempo ha potuto riabbracciare il suo padrone.

Una ulteriore conferma che si trattava proprio della Setter che era stata sottratta illecitamente all’uomo è arrivata grazie alle analisi delle informazioni contenute nel microchip regolarmente impiantato. Il Setter è anche stato sottoposto ad una visita veterinaria, a scopo cautelativo. Per il rumeno invece c’è stato l’immediato trasferimento nel carcere romano di Regina Coeli. Qui i  colleghi del carabiniere lo hanno preso in consegna e stanno vagliando tutti i reati dei quali il senzatetto si è reso autore.

Carabinieri e cani, in passato una vicenda molto divertente

Una vicenda che ha quasi dell’incredibile per la fortunata coincidenza che ha coinvolto il carabiniere. Quest’ultimo poi è riuscito subito a rendersi conto che quel cane era in realtà il suo. E motivato anche dall’affetto che lo lega all’animale, ha saputo prevalere nell’inseguimento ristabilendo la giustizia. È di due mesi fa invece il video di due carabinieri che avevano recuperato un cane randagio in difficoltà. Una buona occasione per sdrammatizzare ed al tempo stesso sensibilizzare le persone a fare del bene agli animali. Il quattrozampe così è finito sull’auto di servizio dei carabinieri perché accusato di “spaccio di crocchette”. Ed il tutto era stato ripreso in un video. Se la sarebbe cavata con poco: “Una settimana dentro e poi esci”. L’episodio aveva divertito il web. Proprio l’Arma nei mesi scorsi ha firmato un accordo di tutela di animali ed ambiente con la Lav.

A.P.