Home News Carbonia, nove cuccioli abbandonati cercano casa

Carbonia, nove cuccioli abbandonati cercano casa

CONDIVIDI

Se avete una casa bella spaziosa non potete non considerare l’idea di prendere con voi un cucciolo o anche più. E l’opportunità di adottare dei quattrozampe vi si presenterà grazie a Paola Massidda, sindaco di Carbonia, Comune del Sud Sardegna che ha rivolto un appello a dare un tetto a nove cuccioli abbandonati alla nascita. Il primo cittadino della località sarda si è rivolta a chiunque fosse interessato con anche il forte appoggio di diverse associazioni animaliste per fornire il massimo sostegno ai piccoli meticci maremmani ritrovati dalla polizia municipale a Caput Aquas.

Nel frattempo si sta anche indagando per cercare di scovare i responsabili che hanno commesso un atto così vile: l’abbandono di animali è un qualcosa che mai dovrebbe avvenire e che non può essere giustificato in alcun modo. Purtroppo però sembra che sia molto difficile risalire a qualcuno. Paola Massidda parla di gesto “vile, che offende il senso civico ed umano di Carbonia. Assieme alla Lega Nazionale Difesa del Cane siamo coinvolti nello svezzamento dei cuccioli e nella loro cura, si tratta di una fase molto delicata e gravosa”.

LNDC nella sua sezione locale si sta già occupando di altri 400 cani e quindi ogni aiuto proveniente da privati cittadini è ben accetto. I cuccioli possono anche essere adottati separatamente, e sarebbe utile trovare una mamma per questi cagnolini che possa essere disponibile nell’allattarli. Per tutti coloro che fossero interessati ad adottare i cuccioli è stato messo a disposizione un numero di telefono attraverso il quale comunicare la propria disponibilità e che è valido anche solo per ricevere delle informazioni in merito. Potere chiamare al 380 7883877.

E per questi cuccioli magari ci vorrebbe una madre che sia disposta a spingersi fino al punto da sacrificare se stessa pur di salvaguardare la vita dei suoi figli, esattamente come accaduto a questo cane.