Home News Cavallini della Giara, in arrivo finalmente gli aiuti: c’è anche la Canalis

Cavallini della Giara, in arrivo finalmente gli aiuti: c’è anche la Canalis

CONDIVIDI
giaraintro_d0
I Cavallini della Giara

 

Momento difficile per i cavallini della Giara, che ormai da qualche tempo sono balzati agli onori della cronaca purtroppo per motivi non felici. Risalgono infatti al giugno 2015 le polemiche – scatenatesi in occasione di una interruzione di una fornitura d’acqua – per denunciare le precarie condizioni di vita degli animali in alcuni periodi dell’anno, talvolta per carenze idriche o alimentari.
Tuttavia, sembra che oggi sia stato confermato l’intervento di personalità ed istituzioni per far fronte all’emergenza che riguarda i rari esemplari di questa splendida razza sarda: i cavallini sono stati anche oggetto di studi scientifici. 
Sono stati raccolti fino ad oggi 9.600 euro con la campagna promossa dall’Unione dei Comuni della Marmilla ed il Gruppo di Intervento Giuridico. I fondi serviranno ad acquistare ben 710 presse di foraggio, 5mila chili di avena rossa e altrettanti di avena nera, come riporta il sito ‘Gruppo di intervento giuridico’, che si è occupato della campagna.

Ci sarà tempo fino al 3 febbraio per aderire alla campagna e sostenere questa nobile causa. Tra i nomi dei sostenitori spicca quello di una sarda DOC come Elisabetta Canalis e del Banco di Sardegna, che ha deciso di stanziare un considerevole contributo di 5mila euro.