Home News Chihuahua massacrato e nascosto in una busta: due arresti

Chihuahua massacrato e nascosto in una busta: due arresti

CONDIVIDI
chihuahua massacrato
(foto pubblico dominio)

Uno sconcertante ritrovamento di un chihuahua massacrato in casa e poi nascosto in una busta: arriva la polizia, due arresti.

A Morristown, nel Tennessee, un caso di crudeltà sugli animali che coinvolge un minuscolo Chihuahua. L’episodio, così inquietante e senza cuore, ha portato all’arresto dei proprietari del cane venerdì. La coppia è accusata di aver torturato il Chihuahua, una femminuccia, rompendole le ossa e provocandole ustioni. Inoltre non le fornivano cibo, acqua, riparo o cure.

Cosa è accaduto al chihuahua massacrato

Il 7 giugno, la polizia è stata convocata a casa di Joshua Coffey, 35 anni e sua moglie Melissa Coffey, 26 anni. L’uomo  aveva chiamato le autorità per denunciare che sua moglie aveva ucciso il cane di famiglia. Quando arrivò la polizia trovarono il cane in un sacchetto nero della spazzatura ancora vivo. Durante le indagini, gli agenti hanno scoperto che il cane aveva delle ossa rotte e aveva segni di bruciature sul viso.

Il cane è ora sotto la cura della Morristown-Hamblen Humane Society, dove viene curata presso il Southern Care Veterinary Hospital. Sulla loro pagina Facebook, la Morristown-Hamblen Humane Society ha pubblicato il seguente aggiornamento incoraggiante sulle condizioni del cane: “Questo è un caso criminale in corso e non possiamo parlarne. Ma possiamo dirvi che lei è al sicuro e sottoposta a cure veterinarie e continuerà a ricevere le cure necessarie per migliorare la sua salute. Qualsiasi donazione sarebbe apprezzata per le sue cure mediche in corso che saranno costose. Aggiorneremo il più possibile e qualsiasi domanda o dubbio si prega di contattare il rifugio e non il veterinario”.

Le reazioni alla notizia del povero chihuahua

Quanto accaduto è stato commentato da molti utenti: “Sono così felice che sia viva e in via di guarigione. Non posso credere di aver conosciuto quelle persone attraverso amicizie in comune”, scrive una donna. In tanti si chiedono come si possa essere così crudeli. Altri ancora sottolineano che sarebbero bello poter adottare la piccola.

Qualcuno chiede: “Ci può essere un sito di donazione legale per il chihuahua? Non riesco a trovare nulla e voglio essere sicuro che vada direttamente verso la cura del cucciolo”. Tutto questo, chiosa un altro utente, “sperando che questa dolce povera ragazza ce la faccia e presto sia in salute”.

GM