Home News Chiude definitivamente lo “storico” zoo: liberati gli ultimi due orsi

Chiude definitivamente lo “storico” zoo: liberati gli ultimi due orsi

Dopo l’elefante Kaavan chiude definitivamente lo zoo degli “orrori”: liberati gli ultime due orsi. Una vittoria davvero importante, che alimenta le speranze di cambiamento.

Due Orsi Liberati Chiuso Zoo
Bubloo uno dei due ultimi orsi liberati prima della definitiva chiusura dello zoo (Fonte Faebook)

Il tempo lì fuori sta cambiando. Ma non perché stiamo entrando nel periodo invernale, con una pandemia da coronavirus ancora in corso. O meglio, non cambia solo il tempo stagionale, ma anche quello societario. In diversi spazi e angoli del mondo le persone stanno prendendo sempre più coscienza di un decisivo e spontaneo cambiamento per apportare delle modifiche a questa nostra società odierna.

Quindi è un tempo di cambiamento a livello di ideali, di pensiero, di ruoli e di posizioni. È tempo, anche, di ristabilire il nostro ruolo nei confronti degli animali che abitano su questa terra. E in un primo passo per apportare questo cambiamento è far sì che loro vivano in pace nel loro habitat naturale. E non al nostro “servizio”. Per arrivare a questo tipo di mentalità c’è bisogno, appunto, di un netto cambio di passo.

Ma, come detto poc’anzi, in qualche parte del mondo (più di una) le cose stanno cambiando. Anzi, potremmo dire che alcune strutture dell’orrore, come gli zoo, stanno letteralmente cambiando. Fino a qualche anno fa una notizia del genere era, forse, impensabile. Ora è realtà. E oggi parliamo proprio di una notizia che riguarda la definitiva chiusura di uno zoo a noi già conosciuto. Gli ultimi esemplari erano due orsi, che ora potranno essere finalmente liberi di condurre la loro vita.

I due orse fuori dallo zoo: si vanno a unire al loro amico Kaavan, l’elefante che ha ritrovato la felicità

Elefante Kaavan
L’elefante Kaavan si riprende da una lunga depressione grazie alla musica di Frank Sinatra (Fonte Facebook)

Ebbene sì, lo “storico” zoo di Islamabad, capitale del Pakistan, chiude per sempre. Più che chiudere (cosa che avrebbe dovuto fare già anni fa), possiamo dire che lascia liberi gli ultime due esemplari dopo aver “salutato” l’elefante più triste del mondo: Kaavan, ora tornato in libertà dopo tanti anni di stupida prigionia. Perché essere richiusi in uno zoo rappresenta una vera e propria prigionia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> L’elefante Kaavan e il suo nuovo amico: dopo la libertà arriva l’amicizia -VIDEO

Lo zoo chiude perché vengono rimessi in libertà, in un santuario della Giordania, anche due orsi: Suzie, una femmina, e Bubloo, un maschio. Sono stati chiusi nello zoo per ben 17 anni, un’infinità di tempo. Con lo stesso tempo sono stati chiamati “orsi ballerini”, non per loro scelta ovviamente. Agli orsi già non piace sentire la musica di sottofondo. Ma per uno stupido addestramento che non gli apparteneva già dalla nascita.

Ora, però, se ne tornano a “casa”. Nel santuario, ricordiamo situato in Giordania, li aspetteranno altri dieci orsi, nel loro habitat naturale. Dopo la liberazione di Kaavan, come già evidenziato prima, è un’altra vittoria importante. Tutto questo significa, dato che gli zoo sono soprattutto un business, che il tempo sta cambiando e che parte dell’umanità si avvicina sempre di più alle pratiche più scomode riguardanti gli animali, riportando poi questi in libertà.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La profonda amicizia tra un uomo e una famiglia di orsi

Suize, grazie a un po’ di cibo dato nel corso della settimana precedenza al “trasloco”, è entrata nella gabbia di sua spontanea volontà, mentre Bubloo è stato sedato, ma giusto per il tragitto. I due orsi, dopo 17 anni, potranno godersi la loro, più che meritata, vita in libertà.