Home News Cimice asiatica, non solo frutta e ortaggi: attacca anche gli animali

Cimice asiatica, non solo frutta e ortaggi: attacca anche gli animali

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:08
CONDIVIDI

Allarme cimice asiatica: non solo frutta e verdure, attacca anche gli animali

Cimice asiatica Facebook
Cimice asiatica

Arriva l’allarme Coldiretti riguardo all’invasione della cimice asiatica. Negli ultimi anni, la specie non autoctona e diventata infestante, proliferandosi soprattutto nelle Regioni dell’Italia settentrionale dove sono presenti frutteti e le colture di ortaggi.

Secondo quanto denunciato da Coldiretti, dopo aver devastato i frutteti, la cimice asiatica sta ora attaccando gli allevamenti, creando preoccupazioni tra gli imprenditori zootecnici.

In base ai dati, ad oggi, la cimice asiatica è stata responsabile di ben 35 milioni di danni nei campi del Ravennate. Adesso, Coldiretti lancia l’allarme che la cimice asiatica “si è spostata all’interno di alcuni allevamenti suinicoli della collina faentina”.

“Gli allevatori hanno segnalato a Coldiretti la presenza di numerosissimi esemplari annidati in particolare tra i suinetti, gli esemplari più piccoli, deboli e già, per natura, ad elevato rischio di mortalità neonatale”. E’ quanto scrive Coldiretti in una nota.

Cimice asiatica attacca gli animali

Cimice asiatica (Fonte Pixabay)
Cimice asiatica (Fonte Pixabay)

Con temperature invernali temperate, la cimice asiatica riesce a sopravvivere anche in inverno. L’arrivo della bella stagione e il periodo riproduttivo della cimce asiatica preoccupa gli allevatori e agricoltori.

E’ quanto affermato dal direttore di Coldiretti Ravenna, Assuero Zampini: “E questo probabilmente è dovuto anche al clima pazzo, con le alte temperature che stanno favorendo la sopravvivenza degli insetti alieni, come la cimice, arrivata in Italia dall’estero proprio con il surriscaldamento del clima”.

“La presenza della cimice negli allevamenti ha generato grande preoccupazione negli allevatori che ora temono ripercussioni sul reddito aziendale e, soprattutto, di vedere vanificati tutti gli sforzi profusi al fine di garantire il benessere degli animali, nonché la massima sicurezza sanitaria all’interno della filiera alimentare, dall’allevamento alla tavola”. Conclude l’organizzazione del settore.

 

Ti potrebbe interessare–>

Cimici: le specie presenti in Italia e come eliminarle
Torna l’invasione della cimice: una calamità
Scutigera Coleoptrata: insetti velenosi, ospiti ideali per la casa
Gli insetti più pericolosi del mondo: ecco quali sono e dove vivono
Insetti commestibili: quali sono e in quali paesi si mangiano?

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI