Home News Cina, donna libera centinaia di serpenti: ora è caccia selvaggia

Cina, donna libera centinaia di serpenti: ora è caccia selvaggia

CONDIVIDI

serpenti

E’ caos in uno sperduto paesino della Cina dove una donna ha lasciato liberi ben 200 serpenti, che di conseguenza sono risultati essere al centro di una prevedibile mattanza da parte degli abitanti locali, preoccupati dal proliferare dei rettili. Stando ad una usanza molto diffusa da quelle parti, liberare un animale dallo stato di cattività sarebbe di buon augurio e di conseguenza viene considerato come uno dei rituali porfafortuna più semplice e diffusi da compiere. Tutto cioò è però compiuto spesso e volentieri con canarini, pesci, tartarughe ed altri animali innocui per l’uomo, e non certo con dei serpenti, alcuni dei quali per giunta velenosi.

L’autrice del clamoroso gesto ha rivendicato le proprie azioni sul web firmandosi con lo pseudonimo di ‘Cool Mandy’, ed i serpenti, dagli iniziali 200, sarebbero in poco tempo diventati già ben 900. La stessa Cool Mandy ha scritto in un post dal carattere irridente di avere salvato un paio di centinaia di ofidi e di stimarne adesso la presenza appena sotto al migliaio. E la soluzione estrema per gli abitanti dello sventurato villaggio è stata perciò quella di dover ricorrere subito alle maniere forti, armandosi di mazze, spranghe e quant’altro per ridurre di numero i serpenti “invasori”.