Home News Cologno Monzese, teneva famiglia e due cani in spazi angusti: denunciato

Cologno Monzese, teneva famiglia e due cani in spazi angusti: denunciato

CONDIVIDI

Un uomo di 34 anni residente a Cologno Monzese, in provincia di Monza-Brianza, ha ricevuto un provvedimento di denuncia dopo che all’interno della sua casa è stata effettuata una doppia, sconcertante scoperta: nell’abitazione infatti sono stati scovati un Pastore Tedesco femmina che veniva tenuto chiuso nel bagno ed anche una femmina di Rottweiler con dieci cuccioli, tutti detenuti invece in un altro ambiente. Nella casa dell’uomo c’erano poi la moglie e due figli piccoli. Il 34enne è stato denunciato per abbandono di animali ed omessa denuncia di arma bianca dai carabinieri della compagnia locale.

Inoltre nel giardino è stata individuata una gabbia di grosse dimensioni con al suo interno il corpo senza vita di un altro cane, avvolto in una coperta e lasciato lì in stato di abbandono. Le dimensioni della casa non consentivano le necessarie ed ottimali condizioni di vivibilità sia per le persone che per gli animali, ed anche le condizioni igienico-sanitarie lasciavano molto a desiderare. I carabinieri sono intervenuti in seguito alle segnalazioni dei residenti e dei vicini di casa in particolare, che lamentavano frequenti rumori e cattivi odori, oltre al latrare dei cani. Gli animali sono stati entrambi sequestrati mentre il corpo del cane morto è stato portato via per accertamenti: si intende capire se il suo decesso sia da attribuire ad eventuali responsabilità dell’uomo, visto il contesto della situazione.

Il Pastore Tedesco ed il Rottweiler sono stati in seguito affidati alle cure del canile di Agrate Brianza. Le forze dell’ordine infine hanno reperito anche la presenza di una katana, una tradizionale spada giapponese, che per motivi legati a questioni squisitamente ornamentali deve tenere la lama obbligatoriamente non affilata, cosa che a quanto pare non era stata rispettata in questo caso. Da qui una ulteriore denuncia ai danni dell’uomo, che non ne aveva mai dichiarato il possesso.