Home News Combattimenti tra cani: addestrava il suo pitbull con un cucciolo

Combattimenti tra cani: addestrava il suo pitbull con un cucciolo

CONDIVIDI

La triste piaga dei combattimenti tra cani si riempie di un’altra pagina buia: un giovane addestrava il suo pitbull con un cucciolo.

(CC-BY-SA-3.0)

A Severn, nel Maryland, la polizia della contea di Anne Arundel ha arrestato un uomo per presunta crudeltà verso gli animali e per aver organizzato attività di lotta tra cani. Un video mostrava una clip di addestramento di un piccolo cucciolo attaccato da un cane da combattimento. Kyle Murray, 26 anni, ha usato il suo account sui social media per mostrare in un video un giovane pitbull che attacca un piccolo cucciolo. Altri video mostravano il pitbull impegnato nei combattimenti contro altri cani.

Per approfondire –> La piaga dei combattimenti tra cani: come avviene e come contrastarla

Le accuse al giovane che organizzava combattimenti tra cani

Non è raro che i video di combattimenti tra cani finiscano poi su piattaforme social di vario tipo e che in questo modo scattino le indagini. Altrettanto comune è l’utilizzo di cuccioli come esca o a scopo di addestramento. Per incastrare Kyle Murray, un detective si è finto interessato a organizzare un combattimento tra cani e lo ha contattato sui social. Gli investigatori hanno confermato che il video è stato registrato da Murray. Quando è scattato il blitz, il giovane era in compagnia del pitbull, che è stato preso in custodia da Animal Control.

In questo momento, il luogo e le condizioni in cui si trova il piccolo cucciolo usato come addestramento dal 26enne è sconosciuto. Murray è accusato di vari reati: gli vengono contestati due episodi di crudeltà sugli animali, crudeltà aggravata nei confronti di animali, crudeltà nei confronti degli animali, aver organizzato combattimenti tra cani. Non è chiaro il livello del suo coinvolgimento in incontri clandestini.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI