Home News Conigli: tanta sofferenza e niente diritti negli allevamenti. La nuova inchiesta di...

Conigli: tanta sofferenza e niente diritti negli allevamenti. La nuova inchiesta di Lav e Animal Equality

CONDIVIDI

congili

Nell’ambito della tre giornate degli “Stati Generali del benessere animale”, un appuntamento organizzato dal Ministero della Salute, dal 13 al 15 aprile a Roma, promuovendo un incontro con le associazioni e le categorie del settore, con le quali affrontare diversi temi relativi al benessere e alla tutela degli animali, sopratutto nell’ambito degli allevamenti.

In questa occasione, la Lav e Animal Equality. che lo scorso anno nel mese di dicembre avevano lanciato una petizione e una campagna promossa con l’hashtag #coraggioconiglio sulle condizioni dei conigli negli allevamenti, hanno realizzato nuove videoinvestigazioni per documentare il terrificante destino di questi dolci animali.

L’inchiesta intitolata “Un viaggio di sola andata” pubblicata sul sito coraggioconiglio.it, mostra  le orribili condizioni dei conigli negli allevati, la brutalità delle operazioni di carico e scarico nei camion diretti ai mattatoi, lo shock dello stordimento e della macellazione.

I filmati sono stati tutti girati sul territorio italiano e rivelano pratiche illecite per cui era già stato rivolto un appello ai ministeri competenti, della Salte e dell’Ambiente.

In tal senso, la Lav ha rinnovato l’appello al Governo nel corso degli Stati Generali che si sono svolti a Roma, auspicando che “l’iniziativa costituisca un’opportunità per realizzare un piano nazionale per l’applicazione delle norme esistenti e serva da stimolo per nuove iniziative legislative di maggiore tutela degli animali, a partire dagli urgenti ed improrogabili interventi nella zootecnica intensiva”.

“Non vi sono standard di riferimento per giudicare l’intensività di un allevamento di conigli e sono ovviamente loro stessi a pagarne le conseguenze. Questo è un fatto davvero singolare se consideriamo che i conigli sono tra gli animali domestici più diffusi nel nostro Paese”, ha dichiarato Matteo Cupi, direttore esecutivo di Animal Equality Italia.

Per la campagna riservata al benessere dei conigli, la LAV ha anche lanciato un tour che prenderà il via il 17 aprile a Mantova, intitolato “Mille sofferenze: zero diritti” che toccherà diverse città italiane dove i cittadini potranno accedere ad un grande stand interattivo, dove immergersi in un viaggio semi-virtuale nella drammatica realtà dell’allevamento di conigli (Per informazioni: clicca qui).