Home News Coniglio morto dopo essere scampato a un incendio

Coniglio morto dopo essere scampato a un incendio

CONDIVIDI

coniglio

Lo scorso 1 luglio l’incendio di Borore si è esteso per 3000 ettari, rendendo cenere tutto quello che incontrava lungo la sua strada. Deve essere stata una vera strage di vite, che siano esse umane, animali, vegetali o che si tratti di aziende che producevano lavoro e attività. Tutto andato in fumo, e tra le vittime di questo immenso focolare c’è questo coniglietto, ancora vivo nella foto, ma ancora per poco. E’ stato soccorso dagli uomini della forestale, come spiega la Clinica Veterinaria Duemari dalla sua pagina Facebook, che ha postato la foto che vedete con la seguente descrizione: “Lui probabilmente morirà , lo abbiamo alimentato e dissetato, stiamo cercando di lenire il dolore delle sue ustioni. È sotto farmaci oppiacei per sopprimere il dolore ma sta morendo. Spero non soffra più di tanto… pesa pochi grammi”. Ma solo poche ore dopo la clinica ha informato tutti, sempre attraverso il social, che il povero animaletto non ce l’ha fatta: “Ha appena smesso di respirare. Povero coniglietto strinato”.