Home News Covid 19 e animali: “L’agopuntura mi permette di continuare ad aiutarli”

Covid 19 e animali: “L’agopuntura mi permette di continuare ad aiutarli”

Al tempo del coronavirus covid 19 gli angeli degli animali non mancano, come un veterinario che ha trovato il modo di aiutarli grazie all’agopuntura.

agopuntura animali
Covid 19 e animali: “L’agopuntura mi permette di continuare ad aiutarli” (Foto Pixabay)

 

Il dottor Jeffrey Levy della House Call Vet NYC non può più visitare gli animali nelle loro case. L’emergenza coronavirus, seppur con qualche settimana di ritardo rispetto al nostro Paese, è arrivata anche negli Stati Uniti. Come da noi, anche nel paese a stelle e strisce sono state prese delle misure restrittive che hanno modificato molte abitudini. Cosa ne è stato allora dei suoi pazienti?

Emergenza Covid 19 e isolamento sociale: “L’agopuntura mi permette di continuare ad aiutare gli animali”

covid 19 animali
Covid 19 e animali: un veterinario non si fa fermare grazie all’agopuntura (screenshot Facebook)

“Alcuni dei miei pazienti non riescono a far fronte a una pausa nei loro trattamenti di agopuntura. Questi animali soffrono”. ha dichiarato il dottor Levy al NYPost.com.

Una dei suoi pazienti è Sunny, un pit bull di 8 anni la cui gamba posteriore ha dovuto essere amputata a causa di una crescita ossea maligna e sta facendo la chemioterapia in un ospedale. Sunny ha bisogno di un trattamento per alleviare i suoi dolori e la sua proprietaria ha deciso per non darle ulteriori sostanze chimiche ma di farla trattare con l’agopuntura.

Il dottor Levy si è recato in clinica e le ha fatto l’agopuntura per alleviare i suoi disagi. Quando Sunny non è in ospedale, è lei ad andare da lui. “Martedì scorso l’ho trattata su una zona appartata del marciapiede vicino al mio appartamento di Midtown“. ha dichiarato sempre Levy al NYPost.com. La proprietaria di Sunny ha dedicato al dottore un post di ringraziamento.

Il dottore ha in cura animali diversi e i proprietari si recano da lui per questi casi di trattamenti che non possono essere sospesi. “Ho appena trascorso mezz’ora nel mio appartamento con Muffin, un gatto che ha 21 anni e ha un disturbo digestivo. Il suo saluto per me era un sibilo. Ora si rilassa con un solo ago e dorme sereno.

Potrebbe interessarti anche:

T. F.