Home News Covid19 Nuova tendenza:”il prestito dei cani”per non lasciare soli gli anziani

Covid19 Nuova tendenza:”il prestito dei cani”per non lasciare soli gli anziani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:35
CONDIVIDI

Sono da sempre considerati i migliori anici dell’uomo ed ecco perché molti proprietari di cani che hanno famigliari  anziani rinchiusi in casa in quarantena, stanno decidendo di portare i propri cani dai parenti per evitare che si sentano soli. Nuova tendenza:”il prestito dei cani”

Famigliari portano ai parenti anziani
Famigliari portano ai parenti anziani i cani per non farli sentire soli

La splendida iniziativa è stata adottata da moltissime persone negli ultimi tempi, che preoccupate per i propri parenti anziani che stanno passando le giornate rinchiusi in solitudine a casa, per evitare che si deprimano e sentano la mancanza di tutto, hanno deciso di portare loro, la migliore compagnia del mondo. Ovvero quella degli animali.

Sfortunatamente infatti, con il drammatico evolversi della situazione mondiale moltissime persone sono rinchiuse in quarantena preventiva nelle proprie abitazioni con lo scopo di evitare maggiormente la diffusione di un virus devastante per le persone anziane e altamente contagioso per chiunque.

Famigliari portano ai parenti anziani i cani per non farli sentire soli

In moltissimi paesi sta prendendo piede l’iniziativa del “prestito del cane”, una tendenza molto diffusa che aiuta le persone sole e anziane a non sentirsi sole durante questo drammatico periodo d’isolamento.

Molti infatti sono rinchiusi a casa da molto tempo dato che, vista l’età sono maggiormente a rischio di contrarre il virus covid-19.

Twitter è infatti stato invaso da moltissime fotografie di nonni con gli animali domestici dei propri figli o parenti una nuova tendenza straordinaria che fà setire meno sole le persone isolate.

Una delle  prime a lanciare questa tendenza è stata L’autrice Clare Pooley che ha portato il proprio cane al padre di 83 anni postando successivamente  la foto del padre con il cane sulle gambe sui social.

Una strepitosa iniziativa che ha incentivato moltissime persone a fare lo stesso gesto nei confronti dei più anziani “Ho prestato il mio antico terrier a mio padre come cane di supporto durante l’auto isolamento”.

E non è stata l’unica, moltissimi utenti infatti hanno raccontato le loro storie manifestando e riscontrando la gioia degli anziani nel ricevere questa temporanea compagnia.

Attualmente in tutto il mondo si stanno verificando casi di coronavirus motivo per cui sono sempre in aumento le persone che seguendo alla lettera le disposizioni degli stati e stanno restano nelle proprie abitazioni per sfuggire al contagio.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>