Home News Cuccioli incatenati per 50 giorni di seguito: finalmente sono salvi

Cuccioli incatenati per 50 giorni di seguito: finalmente sono salvi

CONDIVIDI

cane10

Poveri cuccioli incatenati per 50 giorni di seguito. E’ successo in un comune in provincia di Torino, dove alcuni volontari hanno segnalato alle Guardie eco Zoofile dell’Oipa la presenza di due cagnolini con catena al collo e in totale assenza di cibo nelle vicinanze. La loro situazione era davvero probante: legati a catena corta, senz’acqua e privi di riparo dalle intemperie, i due cuccioli erano sprovvisti anche di microchip e di documentazione di provenienza. Il proprietario, come si apprende da un post dell’Oipa sulla pagina Facebook, si è più volte contraddetto circa l’origine dei due cani, che sono stati sequestrati dalle Guardie eco zoofile di Torino. In seguito i poveri cuccioli sono stati condotti presso il canile convenzionato, dove saranno sottoposti a tutti i controlli sanitari, mentre il proprietario è stato sanzionato per violazione della normativa in vigore a tutela degli animali. Una brutta storia che però potrebbe risolversi al meglio per i due animali maltrattati. Questo il video:

 

A SOLI 50 GIORNI DI VITA PRIGIONIERI A CATENA: DUE CUCCIOLI SONO IN SALVO GRAZIE ALL’INTERVENTO DELLE GUARDIE ECO ZOOFILE DELL’OIPA. Una minuscola tettoia arrugginita per rinfrescarsi dalla “tintarella” e una catena al collo per sgranchirsi in tutta libertà, magari sorseggiando in compagnia del proprio amico dell’acqua fresca direttamente dalla fonte, accidentalmente priva di acqua. Era la “villeggiatura” concessa a due cuccioli di 50 giorni in un comune in provincia di Torino, segnalati ai volontari delle Guardie eco zoofile dell’OIPA intervenuti insieme ai Carabinieri per verificarne le condizioni di detenzione. Legati a catena corta, senz’acqua e privi di riparo dalle intemperie, i due cuccioli erano sprovvisti di microchip e di documentazione di provenienza tanto che il proprietario si è più volte contraddetto circa l’origine dei due cani.Sequestrati dalle Guardie eco zoofile dell’OIPA di Torino, i cuccioli sono stati condotti presso il canile convenzionato, dove saranno sottoposti a tutti i controlli sanitari, mentre il proprietario è stato sanzionato per violazione della normativa in vigore a tutela degli animali. Leggi la notizia e guarda le foto alla pagina http://www.guardiezoofile.info/2016/torino-cuccioli.html

Pubblicato da OIPA su Martedì 29 marzo 2016