Home News Cucciolo di meticcio adottato dal Primo Ministro Inglese

Cucciolo di meticcio adottato dal Primo Ministro Inglese

CONDIVIDI

Un cucciolo soccorso da un ente benefico del Galles è stato adottato dal Primo Ministro Boris Johnson e si è appena trasferito a Downing Street

Il cane adottato dal primo ministro Inglese

Si tratta di un meticcio incrociato con un jack russell  si chiama Dilyn ed è stato abbandonato, grazie all’associazione Friends of Animals Wales a Rhondda il piccolo meticcio è stato dato in adozione al primo ministro Inglese e si è da poco trasferito nella  abitazione posta al numero 11 Downing Street dove vivono il ministro Johnson e la sua compagna Carrie Symonds.

Un portavoce del primo ministro ha dichiarato: “Il Primo Ministro è sempre stato un appassionato sostenitore del benessere degli animali e crede nel dare agli animali il miglior inizio nella vita“.

Il promo ministro Inglese ha conosciuto e Friends of Animals Wales (FOAW)grazie al veterinario Marc Abraham che ha lavorato con il proprietario dell’ente benefico Eileen Jones.

Era importante portare alla luce il lavoro che sta facendo. È del tutto volontario e sta pagando enormi fatture veterinarie in modo da salvare e riabilitare gli animali con il maggior numero di problemi.

Quando stavo parlando con Carrie di quale cane prendere e da dove prenderlo, lei lo ha capito. È una grande sostenitrice della campagna di Lucy Law”.

Carrie e Boris stanno aiutando a far sopravvivere un cane molto vulnerabile che altrimenti rischiava di essere ucciso. Sono entrambi grandi amanti dei cani.”

La signora Symonds in un twitt ha espresso tutta la sua gratitudine nei confronti di chi ha portato in salvo il cane: “Grazie alla meravigliosa Eileen che ha salvato Dilyn dopo aver ricevuto la soffiata che sarebbe stato abbandonato dall’allevatore per essere nato con la mascella storta”.

” Grazie a Eileen che ha fatto aggiustare la mascella e gli ha salvato la vita. È un’eroina.”

potrebbe interessarti anche—>Sperimentazione: nel Regno Unito il 50% degli animali modificati geneticamente

Il cane insieme alla sua nuova mamma umana Carrie Symonds

Il portavoce ha poi rivelato l’improbabilità dei contatti tra il cane e il gatto Larry poiché il gatto vive nell’appartamento sito al numero 10 della stessa strada a ha aggiunto: “Ha vissuto in una casa adottiva con un gatto ed è addestrato in casa e sta già eseguendo i comandi di base”.

Il cucciolo è stato in affidamento per cinque settimane dopo essere stato abbandonato da un allevamento di cuccioli senza licenza nel Galles occidentale perché era considerato “invendibile” a causa del problema alla mascella .

La proprietaria dell’ente  benefico Eileen Jones, di Ynysybwl, Rhondda Cynon Taf, ha descritto il viaggio di Dilyn da cucciolo indesiderato a Downing Street come una “storia favolistica”.

È una storia meravigliosa dagli stracci alla ricchezza , per un cane così piccolo,che ha portato un peso enorme sulle sue spalle, sembra la storia di Cenerentola”.

La sua adozione aumenta la consapevolezza della campagna contro l’allevamento dei cuccioli e sottolinea anche l’importanza di adottare, piuttosto che fare acquisti per i cuccioli”.

È fantastico che Carrie e Boris abbiano scelto un terrier così comune, invece di prendere un cane di razza” .

“Ha avuto un ottimo inizio, era ben curato e ha preso i suoi giocattoli e il suo letto preferiti. È un vero piccolo personaggio e sono sicuro che si sistemerà.”

La legge di Lucy per cui il primo ministro si batte da tempo, verrà implementata in Inghilterra nel 2020 e anche il governo Gallese ha confermato che adotterà la legge, ma non è stata ancora fissata una data.

FOAW ha aggiunto: “Sappiamo fin troppo bene perché la legge di Lucy è un atto legislativo così importante perché raccogliamo i pezzi di cucciolo di terze parti che vendono ogni giorno”.

“La sofferenza di questi cani è inimmaginabile a meno che tu non la veda di prima mano come abbiamo fatto per tanti tristi  anni.”

potrebbe interessarti anche—>Brexit, Vacanze con animali a rischio nel Regno Unito

La legge Lucy

Lucy il cavalier King

Lucy era un cane di razza cavalier King, del regno unito utilizzata per riprodursi e sfornare cuccuoli destinati alla vendita per tutta la sua vita, la piccola cadeva in depressione ad ogni nuova cucciolata, i piccoli infatti le venivano tolti immediatamente non facendo godere neanche per un secondo il suo essere diventata mamma e mettendo quindi a dura prova sia la sua psiche che il suo corpo . La sua sofferenza fù notata da una donna che decise di prenderla con se e lanciò la campagna di sensibilizzazione con il volto di Lucy contro la vendita di cuccioli di tutte le specie di età inferiore ai 6 mesi da parte di persone non autorizzate.

Dopo svariate campagne di sensibilizzazione la legge entrerà in vigore nel regno unito nel 2020 e impedirà di acquistare animali domestici nei negozi ma sarà possibile recarsi solo negli allevamenti specializzati e autorizzati dove sarà reso noto lo stato di salute dei piccoli e delle mamme .

La legge Lucy garantirà quindi le condizioni di salute dei piccoli e delle mamma impedendo a chiunque di maltrattarli e rendendo la vendita illegale di animali molto più difficoltosa.

Grazie a questa legge saranno anche regolamentate le inserzioni online, la vendita sarà infatti possibile solo di persona e sulle inserzioni dovranno essere specificate le informazioni di provenienza del cucciolo la residenza attuale e il numero di licenza dell’allevatore.

Nonostante ora Lucy sia deceduta la sua memoria resterà vivida nel cuore di chi l’ha conosciuta e grazie alla testimonianza della sofferenza subita nei suoi primi 5 anni di vita nessun cane riceverà mai più lo stesso trattamento.

 

L.L.

potrebbe interessarti anche—>Cani costosi: le razze canine più care, con prezzi, caratteristiche e taglia

Potrebbe interessarti anche—>Regno Unito, Theresa May decisa a varare la ;Legge di Lucy; contro i maltrattamenti dei cani

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News. Se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.