Home News Cani vip, il cucciolo della First Lady finisce in acqua: bodyguard non...

Cani vip, il cucciolo della First Lady finisce in acqua: bodyguard non lo salva e perde il posto

CONDIVIDI

Picoli, tra i cani vip più famosi al mondo in quanto appartiene alla First Lady brasiliana, Marcela Temer, aveva rischiato di annegare. Ed un bodyguard della donna non ha voluto salvarlo.

Lo scorso 22 aprile il cane ‘presidenziale’ di Marcela Temer, la bionda e bella First Lady della Repubblica Federale del Brasile, ha rischiato moltissimo. L’animaletto stava passeggiando con la prima donna di Stato nei giardini del Palacio de la Alvorada, la residenza ufficiale della massima carica statale verdeoro. All’improvviso però il piccolo Picoly, un cagnolino di razza jack Russell nato nel 2016, si era addentrato all’interno di uno dei laghetti che abbellisce il luogo. Ad un certo punto non sapeva più tornare indietro. La Temer a quel punto avrebbe chiesto ad uno degli agenti della sua scorta di tuffarsi per recuperare l’animaletto. Non si sa bene se si sia trattato di una richiesta oppure di un ordine diretto.

Ad ogni modo l’uomo si è rifiutato, e così è stata la donna stessa a tuffarsi al più presto nel laghetto per recuperare, riuscendoci, l’animale. E così Picoly è stato tratto in salvo. Invece a farne le spese è stato proprio l’intemperante agente, il quale è stato rimosso dal suo incarico di membro della scorta per il diniego opposto. La motivazione ufficiale risiede nel fatto che, con il suo rifiuto alla richiesta di Marcela Temer, l’uomo avrebbe messo a repentaglio l’incolumità fisica della First Lady. Da quanto si apprende però l’agente non sarebbe stato licenziato. Semplicemente si è ritenuto trasferirlo ad un altro ufficio, assegnandogli quindi un nuovo incarico.

Marcela Temer, altri illustri esempi di cani vip in politica

Tra cani (ma non solo) e politici vip è forte il rapporto anche mediatico. Ad esempio in Finlandia il rieletto presidente Sauli Niinisto è molto popolare anche per la presenza pressoché costante al suo fianco di Lennu, uno splendido esemplare di Boston Terrier di 7 anni. L’animaletto è entrato nell’immaginario collettivo dell’intera popolazione finnica ed addirittura è stata ideata una torta dedicata al quattrozampe. In Sud Corea invece di tutt’altro tenore è la vicenda che aveva visto implicata la ex premier Park Geun-hye. La donna era già finita nei guai per alcune vicende che le sono costate prima le dimissioni e poi il carcere per svariati anni negli scorsi mesi. Come se non bastasse, la Park sarebbe anche responsabile dell’abbandono di ben 9 cani di sua proprietà.

A.P.